Amministrative, a Montegabbione l'unica lista civica in ballo avanza proposte

"Futuro comune per Montegabbione" mette nero su bianco una proposta per fare valere il diritto di democrazia: verrà costituito un gruppo di opposizione extraconsiliare

A Montegabbione è stata esclusa una lista che era in lizza per le prossime amministrative del 26 maggio. Ma con senso civio e democratico c'è da registrare una nota del'unica lista in ballo, la  lista civica "Futuro comune per Montegabbione" che sembra proprorre aperture e ribadisce la propria presenza al voto con la seguente nota:

"La definitiva esclusione dell'altra lista dalla competizione elettorale, che ci eravamo augurati non avvenisse, è invece ormai assodata.

Nei giorni scorsi molti cittadini, giustamente desiderosi di vedere una partecipazione democratica alla vita del paese il più possibile ampia, hanno auspicato iniziative che restituissero voce a chi, a causa di un errore nella predisposizione dei documenti per candidare la lista, l'ha invece fatalmente persa.

Escludendo soluzioni fantasiose, tipo un ritiro della candidatura della nostra lista, unica superstite, che condannerebbe tutti all'ignominia e soprattutto ai disagi di un commissariamento fino a maggio 2020, abbiamo studiato la seguente proposta:

1) verrà costituito, a cura della lista esclusa, un "GRUPPO DI OPPOSIZIONE EXTRACONSILIARE" (extraconsiliare, poiché la legge impedisce loro di avere seggi in Consiglio Comunale) di seguito indicato con GOE;

2) per tutta la durata della consiliatura, tutte le PROPOSTE DI DELIBERA verranno condivise con il GOE con debito anticipo, in modo del tutto analogo a quanto si fa, per obbligo di legge, con i Consiglieri eletti;

3) prima di ciascuna seduta di Consiglio Comunale si terrà insieme ai membri del GOE un "PRE-CONSIGLIO", nel quale si risponderà alle domande, si raccoglieranno osservazioni, suggerimenti e critiche, VERBALIZZANDO tutto;

4) la maggioranza, come è giusto, si assumerà la responsabilità di volta in volta e caso per caso di recepire o meno correzioni o altro; in ogni caso, durante il CONSIGLIO COMUNALE verrà riferito tutto, dando lettura del Verbale del Pre-Cosiglio, che verrà formalmente acquisito agli Atti.

Questo meccanismo ricalca sostanzialmente gli strumenti che la legge mette a disposizione dei Consiglieri di opposizione regolarmente eletti, riconoscendo ai concittadini candidati nella lista esclusa analoghe prerogative e lo stesso ruolo CONSULTIVO e di VIGILANZA; restituire voce nella sede ufficiale del Consiglio a loro, e ai cittadini che in loro si riconoscono, va certo a beneficio di un pluralismo che non può che fare bene alla nostra comunità.

La proposta è stata illustrata durante un interessante e cordiale incontro tenutosi nel pomeriggio di ieri, venerdì 10, con il candidato Sindaco della lista esclusa, e crediamo sia già all'esame del suo gruppo. Restiamo in fiduciosa attesa di un loro riscontro.

Potrebbe interessarti

  • Ammoniaca, come sfruttarla a meglio e in sicurezza per la pulizia di casa

  • L'alcol denaturato e i suoi utilizzi per la pulizia della casa: una guida

I più letti della settimana

  • Ragazza stuprata al Chico Mendes, arrestato diciottenne egiziano: "Mi ha costretto, ho paura"

  • Fiumi di droga su Terni, indagine dell’Antimafia: diciannove persone finiscono in manette

  • Operazione "Toner", la droga fruttava migliaia di euro a settimana con i consigli del poliziotto "complice"

  • Fiumi di droga su Terni, dalle carte dell’inchiesta spunta anche un carabiniere: “M’ha detto de sta tranquillo”

  • Incidente stradale, uomo investito in via Narni: dinamica rocambolesca

  • Un altro traguardo per Danilo Petrucci: esame superato e patente presa

Torna su
TerniToday è in caricamento