Cinema Politeama, parla il direttore Castellani: “Resistiamo e apriamo le nostre porte a tutta la città”

Sì a collaborazioni con associazioni ed enti della città. I prossimi appuntamenti: sabato 15 dicembre ospite il regista Valerio Mastandrea, domenica 16 il regista Leonardo Tiberi e l'attore Andrea Sartoretti e giovedì 20 concerto con il flauto che fu di Giulio Briccialdi

Da sinistra Casali, Terence Hill e Castellani (foto Facebook)

Il cinema non chiude”. Quando lo dice, la voce del direttore del cinema Politeama-Cityplex di Terni Michele Castellani risuona forte e chiara. E convincente, soprattutto: “Piuttosto che parlare delle voci sulla chiusura che si rincorrono ormai da una decina di anni – prosegue – mettiamo in risalto invece che il cinema c’è, è aperto tutti i giorni e che quando è possibile, perché comunque sono degli investimenti importanti, invitiamo ospiti nazionali e internazionali”.

Le voci sulla chiusura

Castellani, architetto di professione oltre che direttore, è arrivato al cinema di via Roma ormai un anno e mezzo fa, quando è cambiata la gestione. E da quel momento il suo obiettivo è stato ben chiaro: “Vogliamo trasformarlo in un contenitore culturale per la città, in un punto di ritrovo. E vogliamo riportare Terni e i ternani nel loro cinema storico”.

E su quelle voci che continuano, ciclicamente, a tornare alla ribalta è necessario fare una precisazione: “La proprietà non penso voglia chiudere – rassicura il direttore – io, stando in affitto, faccio il possibile affinché questo cinema resista. Poi quello che succederà nel futuro, quello che deciderà la proprietà non lo posso sapere, nessuno può”.

Lavoro di gruppo

Nei tempi dello streaming selvaggio online e delle serie tv è difficile portare avanti un cinema. Soprattutto se di provincia. E allora, come si fa ad andare avanti? “Non si può più lavorare da soli, si va avanti con collaborazioni e progetti condivisi – spiega Castellani – ultimamente ci sono molte associazioni che ci hanno contattato perché a Terni di spazi culturali coperti per fare incontri o esibizioni non ce ne sono. Non dimentichiamoci che non abbiamo più il nostro storico teatro. Per questo abbiamo deciso di aprire le porte del nostro cinema a tutta la città”.

Lavorare in gruppo sì, ma senza contare troppo sugli altri: “Non possiamo aspettare che il Comune ci aiuti, ci rimbocchiamo le mani e ci diamo da fare da soli. Sappiamo che stiamo facendo un buon lavoro perché tanta gente è contenta di come il cinema ha ripreso vita”.

I prossimi appuntamenti

Un altro modo poi è quello di allargare il pubblico: “I prossimi tre eventi programmati vanno dal cinema attuale a un film storico, passando anche per la musica classica – conclude Michele Castellani –  è difficile ma vogliamo farcela”. Ecco quindi i prossimi appuntamenti:

Sabato 15 dicembre alle 18:30 arriva a Terni Valerio Mastandrea, il noto attore romano che presenterà al pubblico il suo primo film da regista, “Ride”, un’opera che affronta coraggiosamente la difficile tematica delle morti bianche. Il regista ha dedicato questo film a chi resta, a coloro che, malgrado tutto, si trovano a sopravvivere e spesso si sentono inadeguati di fronte ad una tragedia di questa portata. Soprattutto, nel modo in cui la vivono. Come se ci fosse una maniera giusta, socialmente accettabile e accettata di manifestare la sofferenza per un lutto. E’ quello che accade alla protagonista del film, Carolina, che non riesce a piangere, a soffrire come dovrebbe, come sarebbe normale, per la morte del marito, avvenuta sul posto di lavoro.

Domenica 16 dicembre alle 18:30 il regista Leonardo Tiberi e l'attore Andrea Sartoretti saranno al Cityplex per presentare il film “Il destino degli uomini” e incontrare il pubblico. Nel film, prodotto da Baires Produzioni e Istituto Luce Cinecittà, Andrea Sartoretti - star di “Romanzo criminale”, “Boris” e “Squadra antimafia” - veste i panni di Luigi Rizzo, l’ufficiale che meglio di tutti ha rappresentato lo spirito della Marina Militare nella Prima Guerra Mondiale dimostrandodotidicoraggio,forzaspiritualeecoerenzamoraledavverouniche. Ilfilmfondein maniera originale il materiale del prezioso Archivio storico dell’Istituto Luce, eccezionalmente colorizzato con una raffinata tecnica, con riprese originali di fiction. Una contaminazione che ha il grande merito di rendere spettacolare il racconto storico, e dare autorevolezza e autenticità di documento alla trama fiction.

Giovedì 20 dicembre alle 21, insieme all'Istituto Briccialdi di Terni, protagonista sarà invece il flauto che fu di Giulio Briccialdi. Restaurato, tornerà a suonare in concerto con Francesco Chirivì per celebrare il centenario della nascita di Giulio Briccialdi (Terni 1818 - Firenze 1881). Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terni, centro storico “ostaggio” dei vandali: raid anche in via Garibaldi, corso Vecchio e largo Villaglori

  • Attualità

    Fontana di piazza Tacito a Terni, la riapertura prevista e le tre ditte in gara

  • Cronaca

    Valnerina, allarme furti: colpi in aumento, i ladri preferiscono l’inverno

  • Cronaca

    “Signora, lei è sola in casa?”, ecco come scattavano le trappole per gli anziani di mezza Italia

I più letti della settimana

  • Terni “proibita”, ecco svelata la città a luci rosse

  • Fine delle ricerche e delle speranze: trovato senza vita il corpo di Giuseppe Perotti

  • Giovane calciatore ternano campione di fair play, il gesto che ha sorpreso tutti

  • “Lu paciarellu de Boccaporcu” compie novant’anni: auguri a Francesco Valli

  • Donna trovata morta, sospetto omicidio: si indaga

  • Frontale sulla rotatoria a Terni, ferito un uomo dopo impatto con auto

Torna su
TerniToday è in caricamento