Comune di Terni, 126 assunzioni a tempo indeterminato: il nuovo modello organizzativo dell’ente

L’assessore al personale Sonia Bertocco: “È stato un lavoro complesso ed articolato, finalmente si può procedere grazie ad un impegno serio e professionale”

comune di Terni

La macchina del Nuovo modello organizzativo dell’ente si è messa in moto dal dicembre 2018. Come è noto, lo scorso 19 aprile, il comune di Terni – attraverso una nota pubblicata sul sito ufficiale – annunciava la rideterminazione della dotazione organica con l’obiettivo di rispondere alle attuali esigenze organizzative dell’amministrazione comunale. Un percorso lungo e complesso nel ridisegnare l’organizzazione del municipio, individuare i temi topici del piano strategico e dar vita ad una nuova caratterizzazione della direzione ambiente. In ottica direzioni si è passate da 13 ad 11 - 4 di staff e 7 operative - con le prime citate che dovranno subire una riorganizzazione per essere semplificate. Nello specifico affari istituzionali e generali, personale – organizzazione, attività finanziarie, servizi digitali – innovazione (staff); polizia locale – mobilità, istruzione – cultura, economia e lavoro – promozione del territorio, welfare, pianificazione territoriale – edilizia privata, lavori pubblici – manutenzione, ambiente (operative). La situazione è piuttosto complessa perché: “I sistemi informativi non sono integrati, di conseguenza il lavoro da fare è ancora prettamente manuale – spiega l’assessore al personale Sonia Bertocco – I punti fondamentali sui quali intervenire sono lo sportello del cittadino, la centrale unica di acquisto ed il recupero dei crediti”. Dal processo di razionalizzazione alla mappatura per arrivare alla problematica esistente: le difficoltà più evidenti, da un punto di vista prettamente esecutivo, si evincono nella carenza di personale, anche a seguito dei pensionamenti e quota cento – al 30 marzo ne hanno usufruito cento dipendenti. Rispetto allo standard, in rapporto agli abitanti, ci si trova con un segno meno di 250 dipendenti: “Tuttavia – osserva l’assessore – non possiamo coprire per intero questa carenza in virtù delle condizioni di dissesto al quale dobbiamo fronteggiare. Ci siamo rimboccati le maniche ed ora, grazie all’impegno profuso, possiamo finalmente iniziare quel percorso di regolarizzazione delle risorse umane tanto auspicato, lavorando in modo serio e professionale. Un processo in netta controtendenza rispetto al passato”.

Piano triennale di fabbisogno del personale 2019/2021

Un piano piuttosto articolato previsto per il triennio 2019/2021 che prevede complessivamente 126 assunzioni a tempo indeterminato così ripartite: 51 nel 2019; 31 nel 2020 di queste tre conseguenti alle cessazioni per quota 100 e 44 nel 2021 di queste 17 conseguenti alle cessazioni per quota 110. Sono in preparazione e predisposizione i primi bandi dando priorità alla stabilizzazione dei precari della scuola, vigili, personale tecnico di supporto, manutenzione: “Prima di procedere – afferma Sonia Bertocco – dobbiamo aspettare l’approvazione del bilancio consuntivo, consolidato ed il previsionale”. Nei prossimi giorni prime significative novità in arrivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lotta all’infarto, a Terni una scoperta rivoluzionaria: è colpa di un batterio

  • Bollo auto e documenti di circolazione, cosa è cambiato con il 2020

  • “Ho mal di pancia”, ma è incinta: bambina di dodici anni ricoverata in ospedale

  • Mistero sopra il cielo della conca ternana: “Una scia di piccole luci tutte alla stessa distanza”

  • "Se non porti i soldi stasera ti faccio sparire", giovane minacciato fa arrestare gli estorsori

  • Incidente stradale in pieno centro, giovane ferito dopo impatto contro auto

Torna su
TerniToday è in caricamento