Exploit Daniele Carissimi, i candidati ternani ‘incassano’ ulteriori preferenze dalle urne

Le ulteriori verifiche sui verbali hanno permesso di chiarire definitivamente il computo delle preferenze per ogni singolo candidato

Daniele Carissimi

Nessuna sorpresa dai riconteggi: dalla proclamazione degli eletti si evince lo scenario già ampiamente constatato post domenica 27 ottobre. Sia per l’elezione del presidente della regione che per i consiglieri regionali, è ampiamente confermato ciò che era maturato in precedenza. Emergono tuttavia delle curiosità che andiamo ad evidenziare. In primo luogo chi sorride ulteriormente è Daniele Carissimi. L’avvocato in quota Lega sale a 3832 ben 132 preferenze rispetto al primo computo ufficiale. Il motivo è riconducibile alle ulteriori verifiche sui verbali effettuate nei giorni scorsi. Salgono gli altri candidati della provincia di Terni rigorosamente in ordine crescente: + 54 per Eleonora Pace che arriva a 3970 (Fratelli d’Italia); +36 Daniele Nicchi (Lega) a 4143; +32 Fabio Paparelli (PD) a 3878 e +4 Thomas De Luca (Movimento cinque stelle) ora a 2534. Unica con il segno meno Valeria Alessandrini che scende da 4942 a 4938 confermandosi però la primatista assoluta, in termini di consensi relativi ai candidati del territorio provinciale. Infine una curiosità: le 132 preferenze assegnate a Daniele Carissimi rappresentano un vero e proprio primato che emerge dal riconteggio. Nessun altro, candidati alla presidenza compresi, è riuscito a superare questo dato, neppure Vincenzo Bianconi che ne ha incassate ulteriori 127.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cambio della guardia

Lunedì 11 novembre ci sarà l’avvicendamento a Palazzo Donini: Donatella Tesei è attesa alle 10 per insediarsi al posto del presidente uscente – facente funzioni – Fabio Paparelli. Intanto la prima novità ufficiale è arrivata proprio dal Pd che ha nominato Tommaso Bori capogruppo Dem nell’assemblea legislativa. Fervono intanto le trattative per la composizione della nuova Giunta. Dalle ultime indiscrezioni alla Lega dovrebbero andare dei cinque nuovi esponenti dell’esecutivo, tra i candidati ci sarebbe proprio l’avvocato ternano Daniele Carissimi. Intanto prende sempre maggior forza il nome di Paola Agabiti Urbani per le suppletive in programma, probabilmente, ad inizio 2020. Ci sarà infatti da sostituire il seggio che resterà vacante di Donatella Tesei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fugge da casa e poi torna a Terni, un’altra “avventura” per Miriam: arrestata a Perugia per rissa e resistenza

  • Terni piange Monica Gaetini, il ricordo dei colleghi e degli amici

  • Terni, lancia pietre dalla finestra e si barrica in casa con un’accetta

  • Chiuso il viadotto 'Montoro' sul raccordo Terni-Orte. Traffico off limits e incognita 3 giugno

  • Controlli a tappeto delle forze dell’ordine a Terni: stangato un locale di via Roma. Arrestato un ternano in centro

  • Terni, tre minorenni finiscono in un canalone e non riescono ad uscire. Sono stati portati in salvo

Torna su
TerniToday è in caricamento