La pioggia d’agosto non ferma la cascata: oltre 86mila visitatori paganti

In dieci anni più di 3,8 milioni di turisti hanno apprezzato lo spettacolo delle Marmore. L’assessore Giuli: bene prezioso che l’amministrazione valorizzerà ulteriormente

La cascata delle Marmore

Quello che si è appena concluso è stato - meteorologicamente parlando – il peggior agosto degli ultimi cinque anni. Nuvoloni, vento, fulmini e pioggia non hanno però scoraggiato i turisti, attratti dalla bellezza della cascata delle Marmore. Lo confermano i dati diffusi dall’Ati che si occupa della gestione del sito naturalistico, la 165mMarmore Falls (composta dalle cooperative Alis, Actl e Sistema museo).

Ad agosto il parco ha visto la presenza di 86.625 visitatori paganti rispetto ai 92.388 dello scorso anno che, non va dimenticato, ha potuto contare su condizioni meteo ben più favorevoli di questo 2018. In linea generale, il trend dell’anno rimane più che positivo: i visitatori totali dal primo gennaio al 31 agosto sono stati 291.702, di cui paganti 257.204, con un saldo positivo, rispetto al 2017, di 11.081 unità. Lo scorso anno, tra gennaio e agosto, si sono registrati 246.123 paganti e 286.323 ingressi totali.
“Risultati, questi – spiega l’Ati di gestione in una nota - ottenuti grazie alla stretta sinergia tra il Comune di Terni e la 165mMarmore Falls che hanno contribuito a rendere la cascata uno dei siti turistici più visitati d’Italia: in dieci anni, i visitatori hanno superato i 3 milioni e 800mila con un picco nel 2014, quando sono stati sfiorati i 430mila ingressi. Significativi anche i numeri relativi ai posti di lavoro: alla cascata lavorano attualmente circa 40 giovani ternani, molti dei quali con profili di studio elevati”.

L’impegno di Palazzo Spada

 “I numeri di questi primi otto mesi del 2018 - afferma l’assessore al turismo, Andrea Giuli – al di là delle contingenze meteorologiche, testimoniano e comprovano ancora una volta il valore turistico, economico, storico-artistico, naturalistico e sociale della cascata per il nostro territorio. Un bene comune prezioso che l’amministrazione comunale valorizzerà ulteriormente nel prossimo futuro. Ringrazio gli attuali gestori del sito e, soprattutto, gli operatori che con il loro lavoro e la loro competenza contribuiscono ad ottenere questi risultati”.

“Grazie ai lavoratori”

“I lavoratori impegnati alla cascata sono da ringraziare sia per il lavoro che portano avanti quotidianamente, con costanza, serietà e passione, sia per l’ideazione dei nuovi servizi per i visitatori – afferma Stefano Notari - Non va dimenticato, inoltre, che la grande affluenza tipica del mese di agosto richiede capacità non indifferenti di gestione dei flussi ed organizzative”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Samanta Togni presenta il nuovo fidanzato: "Ci siamo conosciuti per caso sul treno"

  • Scomparso da quasi un anno, ritrovato su un treno a Pisa. I poliziotti: era smarrito e confuso

  • Incidente stradale, moto contro furgone: schianto terribile, ternano trasferito d’urgenza all’ospedale di Firenze

  • Dramma a Terni, trovato morto in casa: sul posto vigili del fuoco e polizia

  • Nuova gestione per un locale storico della movida ternana

  • Colpo di scena a 'Uomini e donne': la ternana Martina Nasoni verso il trono più ambito

Torna su
TerniToday è in caricamento