Commozione e ricordo, intitolazione dei giardini a David Raggi: "Le comunità si fondano sull'amore"

Dopo il rinvio per le elezioni regionali, si è svolta la cerimonia con le autorità e i familiari nel quartiere Matteotti dove viveva il giovane ucciso. Il sindaco Latini: "David è rimasto nel cuore e nella mente di tutti"

Dopo il rinvio per via dello svolgimento delle elezioni regionali, e dunque, per evitare eventuali strumentalizzazioni, si è finalmente svolta la cerimonia per l'intitolazione a David Raggi - il giovane ternano ucciso da un extracomunitaro nella notte fra il 12 ed il 13 marzo del 2015 - dei giardini di via Irma Bandiera, nel quartiere Matteotti dove il giovane viveva con la sua famiglia.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Presenti, oltre ai familiari, le autorità tra cui il questore Messineo, gli assessori Melasecche, Alessandrini e Salvati ,esponenti politici locali e tanti amici del ragazzo. La cerimonia di intitolazione è stata presieduta dal sindaco Leonardo Latini: "Ripartire - ha detto il sindaco - è questo il senso di questa intitolazione. Vedendo la forza della famiglia e la stessa forza di un popolo di una città. David è rimasto nel cuore e nella mente di tutti. Ringrazio la prefettura, il questore e le forze dell'ordine rimaste vicine ai familiari. È importante guardare avanti e restituire un parco alla cittadinanza vuol dire restituirlo ai bimbi che rappresentano il futuro. Ringrazio tutti coloro che mantengono vivo il ricordo. Le comunità si fondano con l'amore non con l'odio".

Nel parco trovano spazio molti giochi per i bambini: "Il fatto di dotare di giochi è un segno evidentemente di un'amministrazione che guarda al futuro - ha detto Melasecche - Ci fa piacere che il papà nei limiti del possibile aprirà e chiuderà il parco. In memoria di David".

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto no-cost, dopo il bluff arrivano le manette: arrestato l’amministratore della Vantage Group

  • Il saluto speciale di Daniela ai suoi clienti: “Vi terrò tutti nel mio cuore”

  • Tragedia della follia: uccide moglie e figlia e poi si suicida

  • Il sindaco Latini chiama a casa dei ternani: “Il comune ha attivato un nuovo servizio”

  • L’acciaio, la città operaia e il trionfo della Lega: il “caso” Terni fa il giro d’Europa

  • Trova a terra un portafoglio con 800 euro e lo restituisce al proprietario, protagonista della buona azione Francesco Ferranti

Torna su
TerniToday è in caricamento