Pendolari, la novità: rifinanziata la “Carta Tutto Treno”

La Regione mette sul piatto 110mila euro per chiudere il 2018, l'abbonamento verrà presto rimesso in vendita

Buone notizie per i pendolari. La Regione Umbria ha aperto i cordoni della borsa e messo sul piatto 110mila euro per rifinanziare la “Carta Tutto Treno” che era stata sospesa proprio per mancanza di fondi.

“Si è riaperto oggi il tavolo tra Regione Umbria e rappresentanti dei consumatori utenti, tra cui anche il coordinamento Comitati pendolari umbri, riguardo la questione della ‘Carta Tutto Treno Umbria’, interrotta nel marzo scorso”.

La notizia viene rilanciata dal sito internet dei pendolari umbri che sottolinea come “l’assessore Giuseppe Chianella ha dichiarato che la carta per il 2018 è stata rifinanziata con un ulteriore apporto di 110mila euro, portando lo stanziamento complessivo da 390mila euro a 500mila euro. Fatti salvi i tempi tecnici della procedura, la ‘Carta Tutto Treno Umbria’ sarà quanto prima rimessa in vendita”.

Sul tavolo ora resta la discussione rispetto ai passi da fare per il prossimo 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il tavolo – ricordano i pendolari umbri - proseguirà presto i suoi lavori, per definire il quadro della Carta per il 2019, fermo restando che l’ipotesi di introduzione del reddito Isee, ad esclusione dell’acquisto o a riduzione dell’agevolazione, è stata bocciata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripartenza a Terni, l’idea originale di un’attività commerciale a tutela dei clienti: “Facile e funzionale”

  • Incidente stradale, geometra muore a Modena schiacciato dalla propria auto

  • Terni in lutto, è scomparso Francesco Valli: “Lu paciarellu de Boccaporcu”. Se ne va un pezzo di storia della città

  • Momenti di tensione in piazza della Repubblica a Terni, interviene il servizio interforze

  • Sciame di piccole scosse di terremoto nel territorio ternano: sale la preoccupazione

  • Crodino, patatine e coca: la questura chiude un bar di Terni

Torna su
TerniToday è in caricamento