Piazzale Bosco, Terni inizia il 2019 con un “maxi intervento di pulizia”

L’appuntamento per il 2 gennaio con i cittadini volontari dei gruppi Mi Rifiuto, Retake Terni e Contagio: "Cittadinanza attiva per una città pulita e decorosa"

Intervento di pulizia al quartiere Cardeto, foto dalla pagina Facebook "Mi Rifiuto Terni"

Chi inizia bene, bene finisce. A Terni il 2018 è stato un anno anche nel segno del volontariato e della cittadinanza nel senso più ampio del termine, con gruppi di cittadini uniti spontaneamente per pulire la città e combattere il degrado.

E anche per il 2019 l’intenzione dei cittadini volontari dei gruppi Mi Rifiuto, Retake Terni e Contagio è la stessa: “Iniziamo il nuovo anno col botto – scrivono sulla pagina Facebook di Mi Rifiuto Terni – maxi intervento di pulizia, mercoledì 2 gennaio, a piazzale Bosco. Utilizzato quotidianamente da centinaia di cittadini, è costantemente lasciato all'incuria e all'abbandono nell'indifferenza dei più”.

L’invito è a rimboccarsi le maniche tutti insieme: “Dopo che il comune di Terni ha provveduto finalmente a rimuovere e spostare il manufatto di archeologia industriale che era diventato un vero e proprio monumento al degrado urbano – prosegue il post – anche noi cittadini vogliamo fare la nostra parte e rimuovere tutto quello che altri cittadini "più distratti" hanno lasciato in terra”.

L’operazione del Comune

Venerdì scorso, infatti, le due centrifughe dal peso complessivo superiore a 30 quintali fabbricate dalle Officine Bosco ed esportate in grande quantità in tutto il mondo per gli zuccherifici, sono state trasferite da una ditta di Terni.

L’ipotesi è che risalgano agli inizi della seconda metà del ‘900 ma, fino a qualche giorno fa, avevano la “triste funzione di pattumiera gigante”: “Una era collocata all’ingresso del Videocentro – scrive Enrico Melasecche, assessore comunale ai lavori pubblici – l’altra strapiena di rifiuti. In questo modo, da oggetti abbandonati e se stessi a reperti di archeologia industriale, verranno collocate nella grande aiuola posta davanti all’ingresso del CAOS e potranno essere ammirate da migliaia di automobilisti e pedoni ed una targa in acciaio corten ricorderà la loro origine e funzione. Verranno di notte illuminate con un impianto a led dall’ASM ed inaugurate nella nuova elegante collocazione la sera di martedì 8 gennaio”.

L’impegno dei cittadini

“Noi abbiamo tutti gli strumenti e le attrezzature necessarie – proseguono ancora i gruppi Mi Rifiuto, Retake Terni e Contagio – abbiamo però bisogno di braccia e volontà! Aspettiamo tutti i cittadini che vorranno darci una mano nel contrasto al degrado urbano perché la città è lo specchio di chi la vive e noi continueremo a proporre il nostro modello di partecipazione attiva al decoro perché riteniamo che sia il solo modo per contrastare questi fenomeni e tornare a vivere in una città pulita e decorosa”.

Potrebbe interessarti

  • Laghi in Umbria, per un bagno rinfrescante o una passeggiata nella natura

  • Memoria olfattiva, come gli odori riportano alla luce i ricordi

I più letti della settimana

  • Terrore in California, imprenditore ternano fra le pallottole di una sparatoria

  • Terremoto nella notte, l’epicentro fra Acquasparta e Massa Martana

  • Tragico incidente, muore travolto dal proprio trattore

  • La vincitrice del Grande Fratello Martina Nasoni: "Dovrò operarmi nuovamente"

  • Giovani disoccupati, arriva l’assegno di “aiuto alla persona”: 300 euro al mese dalla Regione

  • Vandali alle terme, le vasche imbrattate con l’olio del motore: indagano i carabinieri

Torna su
TerniToday è in caricamento