Ripartenza a Terni, l’idea originale di un’attività commerciale a tutela dei clienti: “Facile e funzionale”

Un rotolo in pvc agganciato al soffitto per garantire una separazione tra la clientela ed il personale. Il racconto di Vanessa Medori del ‘Zero Zero Bakery Cafè’

foto locale

Un’idea semplice quanto originale per tornare a deliziare i palati della propria clientela. La racconta Vanessa Medori del ‘Zero Zero Bakery Cafè’ realizzata in questo periodo così delicato, post emergenza sanitaria: “E’ stata concepita dal mio socio Gabriele. Un rotolo in pvc agganciato al soffitto per garantire una separazione tra clienti e personale. Facile, meno invasiva e funzionale. Il bancone è visibile e ogni persona che entra può scegliere ciò che desidera”.

I clienti attendono il loro turno ritirando il numero fuori dal locale, all’interno sono stati apposti dei segnalatori a terra per mantenere la distanza di sicurezza. Infine una fessura, all’altezza della cassa, per ritirare i prodotti e pagare la spesa fatta. Insomma precauzioni ulteriori perché, in questi casi, la sicurezza e la salute sono necessità primarie.  

“Al momento siamo sei persone – racconta Vanessa - e costretti a lavorare a turnazione (gli altri sono Gabriele, Alessia, Alessandro, Giorgia e Patrick ndr). Dal 17 marzo abbiamo chiuso per tre settimane. E’ stato necessario prendere questa decisione per la tutela dei clienti e dei dipendenti e cercare di capire come si poteva evolvere la situazione. Producendo il pane, bene di prima necessità, potevamo anche restare aperti tenendo fermo il reparto dedicato a bar e pasticceria. Come è noto, a seguito degli ultimi decreti presidenziali, anche questo servizio è tornato fruibile al pubblico. Ora la riapertura è limitata alla mattina”.

Un’offerta molto variegata quella che propone ‘Zero Zero Bakery Cafè’: dal pane, come precedentemente anticipato, ai dolci ed alle pizze fino all’angolo dedicato alla caffetteria e aperitivi: “L’emergenza sanitaria – afferma Vanessa Medori – ci ha cambiato radicalmente la quotidianità, un po' come a tutti. Sono numerosi i problemi sui quali confrontarci. Il lavoro è naturalmente diminuito, siamo circa al 30% rispetto alla normalità. I motivi? L’orario ridotto, alcuni reparti tenuti fermi, molta gente è rimasta a casa ed infine è stata privilegiata la spesa nei supermercati”.

L’aspetto positivo di questo periodo: “Le tante testimonianze di affetto ricevute. Molti clienti sono tornati, ci hanno abbracciato virtualmente, un sentore ulteriore di aver fatto - fin qui - un buon lavoro. Nonostante le difficoltà non è il momento di abbattersi, tutt’altro – conclude - ci abbiamo messo la vita, tante gocce di sudore e siamo qui con tanta voglia di ripartire al meglio”. Due ulteriori servizi sono riservati ai clienti. Nello specifico lo ‘ZeroZero Fila’ che permette di ordinare tramite whatsapp e trovare tutto pronto fuori il negozio ad un orario prestabilito senza fare la fila, e la ‘Pizza Pala’ a domicilio nel weekend.

LE FOTO DEL LOCALE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Comune di Terni, la proposta: “Rendere obbligatorio l’utilizzo delle mascherine durante gli spostamenti in luoghi frequentati”

  • Test a tappeto anti Covid19, tutti i comuni del Ternano coinvolti: luoghi, date e persone interessate

  • Sciame di piccole scosse di terremoto nel territorio ternano: sale la preoccupazione

  • Momenti di tensione in piazza della Repubblica a Terni, interviene il servizio interforze

  • Cronaca di Terni, tentata aggressione al percorso fluviale dopo il fattaccio: “Ferito il mio cane”

  • Movida a Terni, l’appello: “Ragazze e ragazzi mettetevi la mano sulla coscienza e contribuite nel vostro piccolo”

Torna su
TerniToday è in caricamento