SPECIALE EUmbria – Novità per tutti i papà umbri, la proposta Ue: dieci giorni di permesso per il congedo di paternità

Il provvedimento fa parte di un pacchetto di misure a salvaguardia dei diritti famigliari. Allarme culle vuote: nascite calate del 26% in un decennio

Articolo realizzato nell’ambito del Progetto FISE-Europe Direct Terni – Comune di Terni – Università di Perugia, con il cofinanziamento della Commissione Europea

eumbriatoday-logo-3

Il 26 gennaio 2019 è stato raggiunto un importante accordo tra il Consiglio dell’Ue ed il Parlamento europeo.

Si tratta della proposta di direttiva relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita domestica. L’atto punta a coinvolgere non soltanto le figure genitoriali, ma anche i prestatori di assistenza familiare.

Se la nuova normativa europea andrà in porto, i padri avranno la possibilità di usufruire di un congedo di paternità di almeno 10 giorni nel periodo della nascita del bambino, e di due mesi di congedo parentale nei primi anni di vita del piccolo, tuttavia non trasferibili da un genitore all’altro.

Il congedo di paternità dovrà essere riconosciuto e retribuito allo stesso livello di quello di maternità, a patto che si siano svolti precedentemente almeno sei mesi di servizio lavorativo. A poterne usufruire non sarà solamente il papà, ma, in alternativa, la figura genitoriale di riferimento diversa dalla mamma.

L’importante accordo raggiunto fa parte di una serie di misure tese a concretizzare l’impegno dell’Ue alla salvaguardia dei diritti familiari, migliorando l’accesso a congedi e ad un lavoro più flessibile ed incoraggiando uomini e donne a condividere in modo paritario le responsabilità familiari.

In un’Umbria, in continua recessione demografica dal 2009 (dove le nascite sono calate in un decennio del 26%) avere un più ampio respiro nella richiesta di congedi, potrà aiutare le giovani coppie a sentirsi più sicure? Il nuovo accordo punta infatti ad incoraggiare uomini e donne a condividere in modo paritario le responsabilità familiari, migliorando così il fragile equilibrio tra vita e lavoro per i genitori e per tutti coloro che devono assistere dei congiunti.

Leggi gli altri articoli di EUmbria

Migranti e accoglienza, ecco come funziona lo Sprar di Terni

FISE-EUmbria, un progetto per portare l''Europa a casa tua

Dalla Bicocca di Milano a Sant’Anatolia per fare la tesi sugli “ecomusei”, che salvano comunità e tradizioni

L’Europa finanzia “le imprese culturali e creative”: 3 milioni per il primo bando in Umbria

Un Terremoto di Solidarietà dopo quello di macerie: giovani da tutta Europa per aiutare Norcia

Terni e Foligno tra carri e toques blanches: l'Umbria nell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale

L’Unione europea sostiene il microcredito locale tramite la Regione: dal 3 dicembre le richieste

“Ecco come sarà ricostruita la Basilica di San Benedetto a Norcia: dalla Ue tanti fondi di solidarietà”

Nel 2019 si vota per il rinnovo del Parlamento Europeo: ecco come esprimere un voto informato e libero

Unione Europea e futuro: una tre giorni a Perugia per avvicinare i giovani al mondo del lavoro

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate, la soluzione migliore per arredare il giardino

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Ecologia e colori brillanti, ecco la moda estate 2019

I più letti della settimana

  • Centri estivi, ecco il bonus dell’Inps: fino a cento euro a settimana di contributo

  • Giovane ternano sfida il campione Nicolò Scalfi a 'Caduta Libera' su Canale 5

  • Vaga da solo lungo la superstrada: sono stato licenziato e mia moglie mi ha lasciato. Intervengono i carabinieri

  • Incidente stradale sulla Marattana, coinvolti due autoveicoli

  • Martina Nasoni vince il GF#16, il cuore 'di latta' e la sua voglia di vivere sbaragliano tutti

  • Incidente stradale, due auto coinvolte in via Narni

Torna su
TerniToday è in caricamento