Ermes Maiolica colpisce ancora: “bucata” la pagina ufficiale Facebook di Matteo Salvini

Il “re” delle bufale sulla fanpage del ministro dell’interno: “Sono il social media manager del ministro e admin di questa pagina, quereleremo chi offende…”. Fioccano like, commenti e reazioni

L’audace colpo del “solito” Ermes Maiolica. Il ternano “re” delle bufale sul web raccoglie like, commenti e condivisioni sulla pagina ufficiale del ministro dell’interno, Matteo Salvini.

Buongiorno a tutti. Sono il social media del ministro Salvini e admin di questa pagina. Tutti i commenti che offenderanno il nostro ministro saranno seguiti da una querela”. Così Maiolica sotto al post in cui il ministro inaugura la (probabile) nuova campagna elettorale contro “inciuci” e “giochetti di palazzo”.

WhatsApp Image 2019-08-12 at 13.56.40-2Immediata l’incursione del “professore” delle bufale che in pochi minuti ha raccolto commenti e reazioni.

La maggior parte delle quali prendono sul serio la risposta di Maiolica. Che per dare credito alla sua posizione ha modificato anche le informazioni sul proprio profilo personale, inserendo come professione quella di “social media manager” proprio di Matteo Salvini.

Con oltre 1.600 interazioni (930 commenti e 650 reazioni) nel giro di tre ore, il commento di Maiolica è - al momento - il più indicizzato del post tanto che è il primo commento che compare nella pagina del ministro dell'interno.

Tra l'altro, lo scorso 9 agosto Maiolica aveva anticipato: "Troll e bufalari reazionari che fanno gioco a Salvini. L'unica salvezza è che io torni in campo con delle controbufale. Diffam-azione antilega. Il Paese ha bisogno di me".  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, schianto con la moto: muore il maestro Francesco Falcioni

  • Le Iene arrivano in un’azienda ternana, ecco cosa è successo

  • Incidente stradale, uomo estratto dalle lamiere dopo impatto a tre

  • Incidente stradale, uomo estratto dalle lamiere: è in gravi condizioni

  • Alcantara, sessanta dipendenti a rischio mancata riconferma: “Seriamente preoccupati”

  • Intossicati dai funghi velenosi, muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TerniToday è in caricamento