Centri giovanili, arriva lo “sfratto” per il Csa Germinal Cimarelli

Scaduti i cinque anni di gestione dei locali di via del Lanificio, il Comune di Terni chiede indietro le chiavi: consegna entro il 30 giugno

Foto tratta dal profilo facebook del Csa Germinal Cimarelli

Trenta giugno. Questa la data fissata per la riconsegna delle chiavi dei locali di via del Lanificio gestiti dall’associazione “Interni stranieri”.

La comunicazione porta la firma della direzione dei servizi culturali del Comune di Terni e, di fatto, segna lo “sfratto” del centro sociale autogestito “Germinal Cimarelli”.

Ecco la comunicazione:

Vista la delibera di giunta comunale numero 187 del 14 maggio 2014 con la quale si affidava in gestione all'associazione “Interni stranieri” per la durata di 5 anni i locali di via del Lanificio 19/4 e ravvisata l'imminente scadenza, la direzione istruzione-cultura chiede la restituzione dei locali stessi entro il giorno 30 giugno 2019. Si rimane a disposizione per fissare le modalità di restituzione e per qualsiasi altro chiarimento in merito.

Notizia in aggiornamento

Potrebbe interessarti

  • Laghi in Umbria, per un bagno rinfrescante o una passeggiata nella natura

  • Memoria olfattiva, come gli odori riportano alla luce i ricordi

I più letti della settimana

  • Turista ternano muore sulla spiaggia di San Benedetto del Tronto

  • Incidente stradale all'incrocio maledetto, le foto dello schianto. Tra i coinvolti una famiglia con due bambini

  • Incidente stradale, l'incrocio maledetto colpisce ancora: schianto tra due auto

  • Terrore in California, imprenditore ternano fra le pallottole di una sparatoria

  • Terremoto nella notte, l’epicentro fra Acquasparta e Massa Martana

  • Ermes Maiolica colpisce ancora: “bucata” la pagina ufficiale Facebook di Matteo Salvini

Torna su
TerniToday è in caricamento