Un architetto ternano alla corte dell'Expo di Dubai, secondo posto per costruire l'anfiteatro del futuro

L'architetto Francesco Andreani con la società De Linea srl si sono aggiudicati il secondo posto nel concorso internazionale per l’anfiteatro all’aperto Al Forsan per l’Expo di Dubai 2020

L'architetto  Francesco Andreani con la società De Linea srl e i giovani colleghi Caiello, Caprioli, Gentili  e Schiavino, con il progetto dal titolo “Carrying each other” si sono aggiudicati il secondo posto nel concorso internazionale per l’anfiteatro all’aperto  Al Forsan per l’Expo di Dubai 2020. Il progetto per l’anfiteatro e il palco dove si svolgeranno concerti e manifestazioni durante lo svolgimento dell’Expo 2020 prevede una grande copertura di travi intrecciate, con tiranti e teli di ombreggiamento su tutto il North Park, la grande area verde che sorge tra i padiglioni dell’Esposizione Mondiale. L’idea di strutture che si sostengono una con l’altra (carrying each other)  si aggiunge al tema prevalente dell’Expo 2020 “Connecting the minds, creating the Future”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cronaca di Terni, tentata aggressione al percorso fluviale dopo il fattaccio: “Ferito il mio cane”

  • Terni, movida “osservata speciale”: cani antidroga e telecamere, ecco le vie sotto controllo

  • “Lavoratori alla fame, nuovi disoccupati e famiglie nell’incertezza”, le Mascherine Tricolori a Terni

  • Il racconto del medico ternano negli Usa: "In psichiatria sempre più pazienti ricoverati per stress da virus"

  • Aggredita e ferita da un pitbull a Terni. La proprietaria inveisce contro la donna e fugge: denunciata

  • Uno “Tsunami” contro il virus: in Umbria cominciano raccolta e produzione del plasma iperimmune

Torna su
TerniToday è in caricamento