Bonus condizionatori, ecco come ottenerlo

Tutto quello che c'è da sapere su come acquistare un condizionatore con le detrazioni fiscali previste, per resistere alle torride estati di Terni

Anche se il meteo ancora particolarmente rigido non fa certo pensare alla bella stagione, è proprio questo il momento giusto per pensare all'estate. Infatti, prima di concentrarsi sulla settimana (o due per i più fortunati) di vacanze estive, è bene pensare a come rendere vivibile l'ambiente quotidiano in vista del grande caldo atteso. 

Istallare un codizionatore d'aria è dunque la mossa vincente: anche a Terni, infatti, il clima continua a proporre estati torride, e non tutti hanno la possibilità di un giardino in cui cercare refrigerio.

Ecco allora tutto quello che c'è da sapere sul "Bonus condizionatori 2019". Infatti, rinfrescarsi con l'ausilio di un climatizzatore in casa può essere conveniente anche per il portafoglio.

Bonus condizionatori 2019: tutto ciò che c'è da sapere

Di sistemi di condizionamento per l'aria ne esistono di molti tipi: non importa che la macchina sia a pompa di calore o per il riscaldamento, in ogni caso i contribuenti hanno diritto ad un'agevolazione. Acquistando per la prima volta ma anche sostotuendo un condizionatore è possibile ottenere una detrazione del 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza energetica che sostituiscono l'impianto di riscaldamento esistente o l'impianto di climatizzazione. Ai cittadini (ma anche alle imprese) spetta una detrazione Irpef-Ires con un tetto di spesa pari a 46.154 euro.

La detrazione è scende invece al 50% per un nuovo impianto a pompa di calore orientato al risparmio energetico in presenza di una ristrutturazione edile, anche straordinaria. Il tetto massimo di spesa raggiungibile è di 96.000 euro fino al 31 dicembre 2019.

Nel caso di acquisto di un macchinario a risparmio energetico o di sostituzione di un vecchio impianto a pompa di calore, l'IVA scende dal 22% al 10%. La tassa sarà dimezzata solo per il costo del condizionatore e dell'installazione. Un'altra agevolazione esistente è l'Ecobonus: permette di ridurre al 50% le spese effettuate per infissi, caldaie a condensazione o biomassa classe A, schermature solari.

Come si richiede la detrazione

La richiesta si inoltra tramite Modello 730 e Unico, e l'acquisto del condizionatore deve essere eseguito con pagamenti tracciabili: ricevute e fatture valgono come documentazione fiscale da conservare.

Per avere maggiori informazioni ed istruzioni per richiedere il Bonus Condizionatori 2019 è possibile consultare la guida pubblicata sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate: Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piscine interrate, la soluzione migliore per arredare il giardino

  • Box doccia, via il calcare e gli aloni con i prodotti naturali

Torna su
TerniToday è in caricamento