Allarme furti in Valnerina, ladri intercettati e messi in fuga dai carabinieri

Erano a bordo di un’auto di grossa cilindrata segnalata nei giorni scorsi dai residenti. Così è scattato il piano antirapina

Nonostante da più giorni fosse stato messo in campo un importante dispositivo di prevenzione, i ladri imperterriti hanno tentato l’ennesimo colpo in Valnerina. E per un soffio hanno rischiato di finire nella rete dei carabinieri.

Venerdì sera i carabinieri della stazione di Ferentillo hanno inseguito e messo in fuga la banda che è probabilmente responsabile dei furti in appartamento registrati nelle ultime settimane nei territori della Valnerina, in particolare tra Montefranco, Arrone e Ferentillo.

Nei pressi del bivio per Montefranco, un’autopattuglia ha intercettato una macchina di grossa cilindrata, più volte segnalata quale responsabile delle razzie e sulla quale da giorni si concentravano gli sforzi investigativi dell’Arma. I militari si sono subito messi all’inseguimento a velocità sostenuta ma non sono riusciti ad avere la meglio dei fuggitivi, dileguatisi in direzione di Spoleto. È stato subito attivato il piano antirapina, che ha coinvolto le centrali operative del comando provinciale ternano e dell’Arma di Spoleto attraverso la dislocazione di autopattuglie, anche civili, e l’esecuzione di posti di controllo.

Oltre ai controlli delle pattuglie, l’Arma ternana confida sempre nella necessaria collaborazione dei cittadini, che sono le prime sentinelle della propria via, invitandoli a non sottovalutare l’efficacia della vigilanza di vicinato ed a segnalare immediatamente al numero di emergenza 112 qualsiasi atteggiamento o presenza sospetta: la tempestività delle segnalazioni è l’elemento chiave per permettere alle forze di polizia di garantire una risposta più efficace possibile, come ampiamente dimostrato dall’ennesimo furto sventato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ottanta ternani in isolamento fiduciario. Via libera per chi non è partito del nucleo familiare

  • Cinema Politeama, il gestore getta la spugna: “Investito tanto per rendere viva la città di Terni”

  • Annuncio a sorpresa per il Bugatti di Terni: dopo i tanti attestati di solidarietà spunta la cordata per rilevarlo

  • Coronavirus, i casi sospetti in Umbria mettono in allarme: gli infermieri scrivono alla Regione

  • Ternano nell’area al centro del contagio da Coronavirus: “Paura c’è. La percezione è diversa dalla realtà”

  • Coronavirus, musicista ternano: “Quarantena e precauzioni. Vi spiego le linee guida che ho seguito in Cina"

Torna su
TerniToday è in caricamento