"Danno permanente nella personalità": l'analisi dello psicologo sul caso della bimba ternana abusata dai genitori

L'analisi sugli effetti devastanti su un minore provocati dalla pedofilia. Ecco l'analisi del professionista sul calvario futuro che spetta questa bimba di 4 anni (ora al sicuro in una casa protetta)

Fisicamente possiamo dire che è salva la bimba umbra di appena 4 anni, violentata e filmata dai suoi genitori per poi dare in pasto le immagini ad un giro di pedofili internazionali che si erano riuniti in una chat ad invito su Telgram, come ha scoperto la Polizia Postale della Toscana. La piccola ora si trova in una casa protetta segreta. Ma non è certo salva dalle ferite interne, quelle meno visibili, soprattutto alla sua età. E per salvarla restituendole una vita normale, una sessualità futura corretta, non sarà facile e forse neanche possibile.

Perchè la pedofilia, come analizzato dallo psicanalista Loris Pinzani nel suo blog del nostro Firezetoday.it, è una sorta di tumore dell'anima, della testa, che tende a fare danni anche ad anni di distanza da quei drammatici abusi. Scrive: "Intaccare la sfera della sessualità di soggetti minori, per loro stessa natura assolutamente prematuri provoca danni inimmaginabili. È talmente potente la cruenza dell'impatto sessuale nella mente di un minore da provocare in lui un dissesto potenzialmente inarrestabile, talmente imponente da portare ad un danno permanente ed ingentissimo nella personalità non sufficientemente sviluppata, assolutamente inadeguata a sostenerne l'impatto".  

Ad aggravare il potenziale quadro clinico della bimba abusata c'è il fattore età in cui si sono subite le violenze (le ultime risalgono a sei mesi fa come scoperto dagli inquirenti leggendo i messaggio del padre-orco): " Più precocemente interviene l'atto abusante nellesistenza dell'abusato e maggiore è il danno che si realizza in lui; maggiore è la cruenza percepita e più rilevante è la sua incidenza. Da un punto di vista psicoterapeutico possiamo affermare che questo provoca un tale dissesto da rendere necessario un ripristino tanto complesso quanto articolato, che si compone di aspetti di ripristino consecutivi, nell'insieme di un intervento rivolto a sanare le inenarrabili sofferenze dell'individuo coinvolto".

Conclude lo psicanalista Loris Pinzani nel suo blog su Firenzetoday.it - la città da dove sono partite le indagini -: "Tutto questo a riprova di un patimento che travalica ogni immaginazione che si esprime solo in parte in modo visibile, mentre è assai più presente negli aspetti inapparenti ed interiori, mentali e non consapevoli; poiché è in quel luogo che ha forma il disastro dopo un trauma di questa portata. Qualunque mente rimane destabilizzata in maniera distruttiva a seguito di un trauma di natura sessuale, tantopiù nel corso di uno sviluppo in cui le conseguenze sono indelebili quanto potenzialmente permanente nella struttura della personalità, chiamata a sostenere un impatto emotivo in grado di sconvolgere delicati schemi mentali nel corso della loro formazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fine di un'era, chiude storico locale del centro di Terni: "Costi elevati e nessun incentivo"

  • La ricerca, le donne ternane sono tra le più trasgressive d’Italia: ecco i luoghi insoliti per fare l’amore

  • Samanta Togni ha detto sì, matrimonio da favola con Mario Russo

  • Morgan rifiuta la proposta di Terni città futura: “Mi permetto di sconsigliarvi il duplice invito”

  • Acciai Speciali Terni, incidente sul lavoro: operaio ferito mentre era al reparto

  • Minorenne rapinato e minacciato per pochi euro. Arrestato a Terni in pieno centro

Torna su
TerniToday è in caricamento