Clienti "fantasma", denunciati due titolari di bed&breakfast

Orvieto, nei guai per non aver registrato i turisti ospiti nel portale della polizia di Stato

Turisti a Orvieto

Rischiano un'ammenda di 200 euro e l'arresto fino a tre mesi i due orvietani, titolari di altrettanti b&b sulla Rupe, denunciati dalla polizia per la mancata segnalazione delle persone che alloggiavano presso le loro strutture.

Eppure dalle indagini effettuate dagli agenti del commissariato di Orvieto è emerso che i due, incensurati, pagavano regolarmente la tassa di soggiorno al Comune ma, pur ospitando molti turisti anche stranieri, negli ultimi mesi non avevano effettuato nessuna registrazione al portale alloggiati web della Polizia di Stato come previsto dal Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.    

Potrebbe interessarti

  • Laghi in Umbria, per un bagno rinfrescante o una passeggiata nella natura

  • Casa nel caos? Niente paura, arrivano i metodi per imparare a tenere tutto a posto

I più letti della settimana

  • Terrore in California, imprenditore ternano fra le pallottole di una sparatoria

  • Terremoto nella notte, l’epicentro fra Acquasparta e Massa Martana

  • Tragico incidente, muore travolto dal proprio trattore

  • La vincitrice del Grande Fratello Martina Nasoni: "Dovrò operarmi nuovamente"

  • Giovani disoccupati, arriva l’assegno di “aiuto alla persona”: 300 euro al mese dalla Regione

  • Uomo trovato morto in un campo, indaga la polizia scientifica

Torna su
TerniToday è in caricamento