Divieti anti-virus, si accendono le telecamere per controllare gli spostamenti

La decisione del Comune di Giove, il sindaco Parca: ne abbiamo 22, prenderemo i numeri di targa delle auto e verificheremo se c’erano motivi validi per uscire di casa

Si accendono le telecamere sugli spostamenti “fuorilegge”. Il Comune di Giove ha annunciato una stretta sui controlli per il rispetto dei divieti introdotti dal Governo per contrastare la diffusione del Coronavirus. A darne notizia è il sindaco del comune dell’Amerino, Alvaro Parca, che in un videomessaggio ha informato la cittadinanza dell’utilizzo in via straordinaria delle telecamere già installate da tempo.

Ne abbiamo 22 fra capoluogo comunale e frazioni – ha detto Parca – e le stiamo utilizzando per prevenire assembramenti, uscite senza reali e urgenti motivi e il rispetto delle distanze di sicurezza fra persone. Prenderemo i numeri di targa delle auto – prosegue il sindaco – e verificheremo se c’erano motivi veri per l’uscita di chi transita lungo le strade. Tutto questo lo facciamo solo ed esclusivamente nell’interesse della salute pubblica”.

Mascherine

Intanto sono pronte 1.600 mascherine realizzate da un gruppo di sarte del paese in modo volontario e gratuito e grazie anche ad un laboratorio che si è reso disponibile alla loro cucitura. “Si tratta – spiega il sindaco Parca - di un modello fatto con materiali riutilizzabili e sterilizzabili approvati dalle autorità competenti”. 

“Per la distribuzione si darà priorità a coloro che hanno contatti giornalieri con il pubblico, come dipendenti comunali, forze dell’ordine, attività commerciali ed altri a più diretto contatto con la gente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiunque ne abbia bisogno, per lo stretto fabbisogno familiare, può telefonare al Comune dalle 9 alle 13 lasciando generalità e recapiti. Le mascherine verranno consegnate dalla protezione civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la ricerca: ecco quale sarà per l’Umbria il “giorno zero”. La proposta: provare a riaprire gradualmente

  • Emergenza Coronavirus, mappa del contagio: a Terni città una conferma positiva che fa sperare

  • Medici, infermieri, forze dell’ordine e cassiere: test a tappeto per battere il Coronavirus. I dettagli del piano

  • Coronavirus, la mappa del contagio: a Terni città si riduce nuovamente il numero dei casi giornalieri

  • Emergenza Coronavirus, la mappa del contagio: a Terni città tornano a salire i casi positivi

  • Emergenza Coronavirus, tornano ad aumentare i soggetti positivi. A Terni e provincia quindici nuovi casi

Torna su
TerniToday è in caricamento