Emergenza Coronavirus. La proposta: “Tampone ogni 48 ore al personale sanitario dell’ospedale di Terni”

I consiglieri del Partito democratico Francesco Filipponi e Tiziana De Angelis intervengono con una serie di proposte per aiutare a fronteggiare l’emergenza

foto di repertorio

Emergenza e proposte per una politica, anche a livello locale, che può e deve costruttiva nel contribuire a circoscrivere e limitare il contagio da Covid-19. I consiglieri del Partito Democratico Francesco Filipponi e Tiziana De Angelis tracciano una road map su quanto accaduto nelle ultime ore. A tal proposito intervengono con una nota a riguardo:

“Esprimiamo un forte apprezzamento per il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, con cui si sospendono tutte le attività produttive ritenute non essenziali per la vita del paese e per questa emergenza sanitaria. Questo per la città di Terni ha un grande significato perché le grandi fabbriche come le acciaierie potevano rischiare di far veicolare il contagio, non essendo certo e pedissequo il rispetto delle condizioni di sicurezza secondo quanto dichiarato dai sindacati. Ci auguriamo non si perpetui con un ulteriore tentativo per la prosecuzione dell'attività, interessando la Prefettura.

I provvedimenti auspicati: le proposte

“Riteniamo altresì che al provvedimento del Governo si possano accompagnare provvedimenti del sindaco e della presidente della Regione, per quello che riguarda l'obbligatorietà dello smart working per tutte le attività che rimangono aperte comprese quelle relative alle strutture residenziali e semiresidenziali di carattere sociale, relativamente al personale amministrativo, così come bisogna disporre con una ordinanza a nostro avviso l'obbligatorietà per gli amministrativi dei centri commerciali e di altri settori che rimangono aperti debbano del lavoro in smart working.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si chiede inoltre – concludono i consiglieri -  che si proceda celermente a fare il tampone ogni 48 ore anche usando i nuovi test rapidi, a tutto il personale sanitario del nostro ospedale, considerata anche le criticità conseguenti alla positività di alcuni operatori al virus".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la ricerca: ecco quale sarà per l’Umbria il “giorno zero”. La proposta: provare a riaprire gradualmente

  • Emergenza Coronavirus, una splendida notizia arriva dalla struttura del ternano: negativi tutti i test

  • Coronavirus, la mappa del contagio: stop ai pazienti positivi a Terni città. Il dato si rafforza e dà speranza

  • Coronavirus, una grande speranza si accende su Terni e provincia. L’analisi comparata

  • Coronavirus, l’aggiornamento dalla mappa del contagio: a Terni città tornano a salire i soggetti positivi

  • Fugge dalla finestra per scampare ai controlli e perde la cocaina. Ritrovato sul letto del torrente Serra privo di sensi

Torna su
TerniToday è in caricamento