"Tegole come proiettili contro le finestre, la mia casa distrutta"

Il racconto di Patrizia Ceccariglia dopo il violento temporale che ha messo in ginocchio l'Orvietano. Trecento gli alberi abbattuti dal vento, a Canale una pianta è finita sopra una casa. Disagi alla viabilità, strade chiuse VIDEO E FOTO

La finestra colpita dalle tegole di un tetto

Tegole come proiettili, staccate dal tetto di una abitazione vicina e scagliate dal vento contro la casa di Patrizia Ceccariglia. Qui in via Umberto I a Porano almeno quattro le case scoperchiate dal maltempo, uno dei punti più colpiti dal violento temporale che si è abbattuto sull’Umbria nella serata di lunedì causando i maggiori danni e disagi proprio nella zona dell’Orvietano e al confine con il Viterbese. 

“Le tegole sono volate e hanno rotto i vetri e le tapparelle della finestra della nostra casa”, racconta la signora che si trova in vacanza in Umbria ed è venuta a trovare l’anziana madre che vive a Porano. “Per fortuna in quel momento in quella camera, il vecchio studio di mio padre, non c’era nessuno altrimenti non so cosa sarebbe potuto succedere”. “Erano circa le 21.40 e stavo andando a letto – continua – e a un certo punto si è sentito un rumore immenso, lampi e fulmini anche vicino casa perché probabilmente uno di questi ha colpito l’albero nel mio giardino. E’ durato poco ma questo è il risultato, la casa è distrutta”.

Il videoracconto di una notte da incubo

Trecento alberi sradicati dal vento

Non proprio una tromba d’aria ma, come spiegano gli esperti, quello che viene chiamato downburnst ovvero le violente raffiche di vento che vengono prodotte da un temporale. A differenza della tromba d’aria nel downburnst il vento marcia in una sola direzione e a giudicare dalle immagini si può quasi ripercorrere il percorso distruttivo del fenomeno. Alberi completamente sradicati lungo la provinciale 55 ma anche all’interno del parco di Villa Paolina, rami caduti ovunque anche sulle macchine lasciate in sosta. A Canale un grosso albero monumentale è crollato sopra una casa senza tuttavia danni alle persone. Circa 300 – secondo le stime della Provincia di Terni - le piante abbattute dalle raffiche di vento, tra querce, pini d’Aleppo, pini domestici, acacie e altre tipologie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Strade chiuse e disagi alla viabilità

Tanti i disagi alla viabilità anche per via dei numerosi smottamenti. Fino a questa mattina era ancora chiusa la strada dell’Abbadia e quella di Tordimonte mentre è stata ripristinata la circolazione sulla Bagnorese e tra Porano  e Orvieto lungo Buonviaggio dove si procede con il senso unico alternato. Situazioni critiche anche lungo la strada comunale di Corbara e a Torre San Severo. Al lavoro sin dalla serata di lunedì tre squadre dei vigili del fuoco di Orvieto, alle quali se ne è aggiunta anche una da Terni, i volontari della protezione civile, personale della Provincia e i tecnici di Asm ed Enel per ripristinare la corrente elettrica dopo un lungo black out che ha interessato le zone colpite dal maltempo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa del contagio, “esplosione” di positivi in due comuni del Ternano

  • Coronavirus, la situazione dei contagi: in ventiquattro ore più positivi a Terni che a Perugia

  • Coronavirus, torna a salire il numero di contagi. La provincia di Terni doppia (quasi) quella di Perugia

  • Ast, la testimonianza di un lavoratore: ecco cosa è successo alla riapertura della fabbrica

  • Coronavirus, Giove verso la zona ‘rossa’. In arrivo l'ordinanza di isolamento: primo comune del ternano

  • Scuola e virus, le ipotesi: nessuna riapertura, esami “soft” e da settembre ancora didattica a distanza

Torna su
TerniToday è in caricamento