Raggirata a 94 anni, finto amico le ruba 2 mila euro e i gioielli

Brutta avventuta per un'anziana truffata da un uomo che si è spacciato per un amico della figlia che vive a Torino, indagano i carabinieri. I consigli per evitare trappole

Si finge amico della figlia che vive lontano e la deruba di  duemila euro in contanti e di numerosi gioielli d’oro. Una truffa in piena regola, purtroppo andata a segno. La vittima è un’anziana di 94 anni residente nei pressi dell’ospedale narnese. Pochi giorni fa, nel primo pomeriggio, la donna è stata contattata a telefono da un uomo che si è spacciato per amico della figlia che abita a Torino. Le ha raccontato che la figlia era rimasta coinvolta in un incidente, che non poteva chiamarla perché si trovava in difficoltà e che aveva necessità di soldi immediati per liberarsi dalla pratica e saldare la cauzione, aggiungendo che aveva incaricato lui a sbrigare la questione. “Vengo da lei a prendere il denaro così posso subito aiutare sua figlia”, ha detto all’ignara e allarmata anziana che ha dato un appuntamento al truffatore. L’uomo si è così presentato a casa della 94enne e si è fatto consegnare i soldi, duemila euro.

“Potrebbero non bastare però – ha aggiunto – non ha altro?”. L’anziana così è andata a prendere tutti i suoi gioielli in oro e in argento e li ha dati al malvivente che in pochi attimi ha salutato e si è dileguato col ricco bottino in tasca. L’anziana ha capito solo dopo di essere stata raggirata, quando ha raccontato quanto accaduto alla nipote che ha chiamato la figlia, rendendo palese la trappola in cui era incappata.  Troppo tardi però, per cui non è stato possibile fare altro che denunciare la vicenda ai carabinieri di Narni che hanno avviato le indagini. Evidentemente l’anziana era già ‘controllata’ da tempo, il truffatore infatti, stando alle dichiarazioni e al racconto dell’anziana, sembrava bene informato delle sue abitudini, sapeva che la donna abita da sola e che ha una figlia residente a Torino. I carabinieri indagano a 360 gradi, ma anche tra la stretta cerchia delle conoscenze della 94enne. In questo periodo, come spiegano le forze dell’ordine, le truffe sono in aumento e colpiscono in modo particolare le persone anziane.

L’invito è di fare massima attenzione: solitamente i malviventi si presentano alla porta di casa di persone anziane e sole (o telefonicamente) e si spacciano per assicuratori, tecnici del gas, dell’acqua, impiegati del Comune, dell’Inps, se non addirittura per appartenenti alle forze dell’ordine con l’obiettivo di sottrarre soldi o gioielli. Le strategie per arrivare a sottrarre denaro possono essere diverse: dalla falsa verifica della posizione fiscale, al controllo delle banconote per accertare se sono vere o la disponibilità finanziaria, dalle marche da bollo necessarie per ritirare l’eredità del lontano parente, al falso rimborso delle bollette, dalla vendita dell’orologio d’occasione, alla verifica della falsità delle banconote che, poi, spariranno regolarmente. In casi del genere occorre subito verificare e chiamare la polizia di Stato o i carabinieri ai numeri di pronta emergenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli operai dell’Acciai Speciali Terni a Carta Bianca su Rai 3: “Salvini ha perso una grande occasione”

  • Terni on, la notte bianca è iniziata: le foto e gli eventi della serata

  • Elezioni regionali, il sondaggio: il centrodestra è in testa, ma l’asse giallorosso è a un soffio

  • Foro boario, il mercato chiude i battenti: via gli operatori entro la fine dell’anno

  • I vigili del fuoco salvano una ragazza finita nel fiume Nera

  • Elezioni regionali, l’alleanza giallorossa scommette sulla candidatura di Fausto Cardella

Torna su
TerniToday è in caricamento