Rifiuti “selvaggi”, arrivano le fototrappole e gli ispettori ambientali: beccati i trasgressori

Amelia, le indagini dei carabinieri forestali per individuare i responsabili delle discariche a cielo aperto. Controlli anche sul corretto smaltimento dell’immondizia nei cassonetti

Fototrappole, carabinierii forestali e ispettori ambientali. Per chi butta i rifiuti dappertutto, arrivano giorni difficili. I carabinieri forestali di Amelia hanno infatti acceso sei fotoptrappole per incrementare l’attività di contrasto alle discariche a cielo aperto.

“Ebbene, grazie all’attività investigativa facilitata dall’utilizzo delle fototrappole – spiega l’assessore comunale all’ambiente, Avio Proietti Scorsoni - sono stati individuati e sanzionati diversi comportamenti illegali esercitati da soggetti aventi una scarsa sensibilità nei confronti dell’ambiente. Ringrazio sentitamente i carabinieri forestali – dice l’assessore - per il lavoro svolto e da svolgere e per la preziosa collaborazione che ne riceviamo”.

Inoltre, da marzo sono operativi gli ispettori ambientali “dediti al controllo di un corretto conferimento dei rifiuti nei rispettivi contenitori (carta, plastica, vetro, organico e indifferenziato). Tali soggetti – aggiunge ancora l’assessore - hanno la facoltà di sensibilizzare comportamenti corretti ma anche di emettere sanzioni”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul terreno di gioco, muore Alfredo Battella: il cordoglio di Ternana, Narnese ed Orvietana

  • Terni on ufficiale, il programma completo della Notte Bianca più attesa

  • Gli operai dell’Acciai Speciali Terni a Carta Bianca su Rai 3: “Salvini ha perso una grande occasione”

  • Elezioni regionali, il sondaggio: il centrodestra è in testa, ma l’asse giallorosso è a un soffio

  • Dal Grande fratello allo studio di registrazione, Martina Nasoni diventa cantante: ecco il suo primo singolo

  • Incidente stradale, ciclista impatta contro auto nel pomeriggio odierno

Torna su
TerniToday è in caricamento