Finite le vacanze, si ricomincia col blocco del traffico

Stop alle auto lunedì e martedì dopo la sospensione prevista per le festività anche se gli ultimi sforamenti sono stati registrati il 31 dicembre scorso

L’anno delle polveri sottili è iniziato senza sforamenti. Ma in base alle ordinanze del Comune di Terni, gli sforamenti fatti registrare lo scorso lunedì 31 dicembre valgono lo stesso per bloccare auto – fino ad Euro 3 – stufe a pellet e caminetti.

Il blocco ha subito una sospensione durante le festività natalizie ma torna operativo domani e dopo, lunedì 7 e martedì 8 gennaio, a causa dei superamenti registrati dalle centraline di monitoraggio di Arpa Umbria il 31 dicembre a Borgo Rivo (67 microgrammi al metro cubo), Carrara (74 mg/mc) e Le Grazie (76 mg/mc). La scorsa settimana valore oltre la soglia limite anche per le stazioni industriali di Prisciano (62 mg/mc) e Maratta (75 mg/mc).

La centralina che nel corso del 2018 ha fatto registrare il maggior numero di sforamenti è stata quella di Le Grazie (49 giornate oltre i limiti) seguita dalla stazione industriale di Maratta (47) e da quella cittadina di Borgo Rivo (39).

Dal primo gennaio ad oggi, invece, le centraline di monitoraggio dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente non hanno rilevato concentrazioni superiori ai limiti di legge.

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate, la soluzione migliore per arredare il giardino

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Ecologia e colori brillanti, ecco la moda estate 2019

I più letti della settimana

  • Giovane ternano sfida il campione Nicolò Scalfi a 'Caduta Libera' su Canale 5

  • Incidente stradale sulla Marattana, coinvolti due autoveicoli

  • Incidente stradale, impatto tra moto ed autoveicolo in Valnerina

  • I ternani più famosi in Italia e nel mondo: ecco la classifica completa

  • Incidente stradale, due auto coinvolte in via Narni

  • Un architetto ternano alla corte dell'Expo di Dubai, secondo posto per costruire l'anfiteatro del futuro

Torna su
TerniToday è in caricamento