Uccisa dai ladri in fuga, Montefranco ricorda Maria Elena

L’incidente nel 2013, domenica all’auditorium del paese sarà inaugurata una mostra con le opere realizzate della ragazza

Maria Elena Petruccioli

L’associazione Musicarte, adotta un artista, in accordo con la famiglia e gli amici, ha organizzato un evento per ricordare Maria Elena Petruccioli, la giovane di Montefranco morta in un incidente stradale nel 2013 quando fu centrata, a bordo della sua Fiat Panda, da una Ford Fiesta dentro la quale c’erano dei ladri in fuga. Ne dà notizia il sindaco di Montefranco, Rachele Taccalozzi, che sottolinea come l’iniziativa sia stata pensata per ricordare la ragazza, sia come persona che come artista.

Per l’occasione verrà inaugurata domenica prossima una mostra all’auditorium del paese con le opere prodotte da Maria Elena, studentessa 25enne all’Accademia delle Belle Arti di Perugia. Alle 21 seguirà poi un concerto con il Coro degli Stranivari, composto da Jonathan Cresta, Lorenzo Borseti e Lara Bassetti.

“Questo progetto – afferma il sindaco Taccalozzi - nasce dalla conoscenza di tutto il suo percorso artistico, la sua storia, le sue innumerevoli opere e creazioni. L’obiettivo – spiega - è quello di non far dimenticare Maria Elena, ragazza piena di vita sempre con il sorriso, e di farla sentire presente tra noi non solo attraverso i ricordi ma soprattutto attraverso la sua arte”.
Per l’occasione ci saranno anche l’associazione Pagliacci, gli Arcieri Città di Terni, lo zucchero filato dell’Accademia del Tempo Libero e un angolo gastronomico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ottanta ternani in isolamento fiduciario. Via libera per chi non è partito del nucleo familiare

  • Cinema Politeama, il gestore getta la spugna: “Investito tanto per rendere viva la città di Terni”

  • Annuncio a sorpresa per il Bugatti di Terni: dopo i tanti attestati di solidarietà spunta la cordata per rilevarlo

  • Coronavirus, i casi sospetti in Umbria mettono in allarme: gli infermieri scrivono alla Regione

  • Ternano nell’area al centro del contagio da Coronavirus: “Paura c’è. La percezione è diversa dalla realtà”

  • Coronavirus, musicista ternano: “Quarantena e precauzioni. Vi spiego le linee guida che ho seguito in Cina"

Torna su
TerniToday è in caricamento