Maratta, la scommessa dei lotti: via alle domande per l’assegnazione dei terreni

C’è tempo fino al 15 maggio per presentare le richieste a Sviluppumbria, la concessione avrà la durata di 35 anni. La Regione: promuovere sviluppo, imprenditorialità e occupazione

I lotti in concessione

Pubblicato l’avviso per l’assegnazione in concessione d’uso dei terreni industriali di proprietà della Regione Umbria nell’area industriale di Maratta a Terni.

“Si tratta di 15 lotti che vengono messi a disposizione a canoni agevolati per incentivare investimenti produttivi nell’ambito dell’area di crisi complessa Terni-Narni e dunque un’ulteriore opportunità che la Regione mette a disposizione delle aziende che vogliano investire in questo territorio”, annunciano il vicepresidente della giunta regionale ed assessore con delega alle politiche industriali Fabio Paparelli e l’assessore regionale al Patrimonio Antonio Bartolini. “L’area – spiegano - è situata tra la strada di Maratta Bassa e la linea ferroviaria Orte-Falconara ed è dotata di una viabilità ad anello, con parcheggi predisposti, che permette l’accesso ai singoli lotti e l’allaccio alle principali utenze”.

“Un’azione - proseguono Paparelli e Bartolini - con la quale la Regione vuole promuovere lo sviluppo, l’imprenditorialità e la crescita occupazionale in un’area gravemente colpita dalla crisi economica. Come con il progetto Banco della Terra, abbiamo messo a sistema il patrimonio regionale in disuso, coinvolgendo altri enti e privati per la riqualificazione patrimoniale, sviluppare nuove filiere produttive per valorizzare peculiarità del territorio e dunque creare opportunità di lavoro. Alla selezione potranno partecipare operatori economici, imprenditori individuali, anche artigiani, e le società anche cooperative, i consorzi, i raggruppamenti temporanei di concorrenti ed i consorzi ordinari di concorrenti. La concessione avrà durata di 35 anni”.

I terreni industriali verranno concessi nello stato in cui si trovano;  gli aspiranti concessionari dovranno dichiarare nella domanda di aver esaminato i beni tramite sopralluogo diretto, di aver preso atto della consistenza e dello stato funzionale nonché dello stato manutentivo, conservativo e di trovarli idonei ed adeguati agli usi e sviluppi previsti nel presente avviso, allegando copia del verbale di sopralluogo che dovrà essere effettuato, tra il 19 marzo ed il 9 maggio 2019,  pena esclusione della domanda.

Le domande dovranno pervenire, con la documentazione richiesta, entro le ore 12 del 15 maggio 2019 a Sviluppumbria, via Don Bosco, 11, 06124 Perugia.

Una commissione giudicatrice provvederà a valutare le domande. Sviluppumbria procederà alla stipula della convenzione per la concessione con l’aggiudicatario. Alla scadenza della convenzione, i beni concessi in uso torneranno nella piena disponibilità della Regione. I miglioramenti apportati rimarranno di proprietà della Regione, senza che il concessionario uscente possa vantare alcuna pretesa economica a nessun titolo e chiedere alcun risarcimento o indennizzo, anche in termini di avviamento, né pretendere alcun rimborso. Resta salvo il diritto del concessionario uscente a togliere le addizioni apportate ai beni concessi.

L’avviso è pubblicato comprensivo degli allegati, sul sito www.sviluppumbria.it nella sezione “Procedure in corso/Avvisi”. Ecco il link: http://www.sviluppumbria.it/-/avviso-pubblico-area-industriale-maratta

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul terreno di gioco, muore Alfredo Battella: il cordoglio di Ternana, Narnese ed Orvietana

  • Travolto e ucciso da un’auto il cane degli artisti di strada in via Aleardi

  • Incidente stradale, ciclista impatta contro auto nel pomeriggio odierno

  • Incidente stradale, ferito gravemente un centauro

  • Incidente stradale, auto contromano in via Alfonsine: un ferito

  • Dal Grande fratello allo studio di registrazione, Martina Nasoni diventa cantante: ecco il suo primo singolo

Torna su
TerniToday è in caricamento