Nuovo impianto ed assunzioni per Alcantara: "Una giornata di particolare importanza per l’intera regione"

Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria, ha dichiarato: "E' possibile fare e usare la chimica, innovando e facendo ricerca"

Alcantara

“Rafforzare la capacità produttiva e fare nuove assunzioni”. Si è svolta nella mattinata odierna “laci Start-up Ceremony” durante la quale è stato inaugurato il nuovo impianto produttivo di Alcantara. Un piano di espansione previsto per il polo chimico, di proprietà giapponese dal 1995, situato a Nera Montoro.

Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria, è intervenuta nel corso dell’iniziativa, insieme al vicepresidente della Giunta regionale e assessore allo Sviluppo economico Fabio Paparelli. “Quella di oggi, con l’avvio ufficiale dell’attività produttiva del nuovo impianto dell’Alcantara, è una giornata di particolarmente importanza per l’intera Umbria” – ha affermato la Marini - A nome della regione, facendomi interprete anche delle comunità, di cittadini, lavoratori e imprese esprimo la nostra gratitudine per il piano di espansione portato avanti. Così come l’orgoglio di ospitare a Narni, l’unico polo produttivo al mondo di Alcantara, un prodotto di qualità realizzato da maestranze italiane e del nostro territorio, sempre più impiegato in applicazioni industriali, dall’automotive ai settori più tecnologici”.

La cerimonia si è svolta in occasione della visita ufficiale di Akihiro Nikkaku, presidente e “Ceo” di Toray Industries il quale, insieme al presidente e amministratore delegato di Alcantara Andrea Boragno, all’ambasciatore del Giappone in Italia Keiichi Katakami e, tra gli altri, al sindaco di Narni Francesco De Rebotti, hanno proceduto al taglio del nastro e all’avvio della produzione del nuovo impianto realizzato con la prima “tranche” d’investimento..

alacantara (12)  (1)-2

   “Questo ampliamento – ha sottolineato la Marini – permette di rafforzare la capacità produttiva e fare nuove assunzioni. E’ un elemento rilevantissimo e che dà fiducia dopo anni, per il sistema Italia e per l'Umbria, di difficoltà ad accompagnare il processo di ripresa. La presenza del presidente di Toray, così come quella degli altri azionisti, dell’ambasciatore del Giappone che è qui per la prima volta nella nostra regione, stanno a dimostrare l’importanza di questa giornata e l’attenzione che viene rivolta allo sviluppo di questa attività industriale, e allo sviluppo sostenibile”.

   “La realtà produttiva di Alcantara – ha aggiunto – dimostra che è possibile fare e usare la chimica, innovando e facendo ricerca. Abbiamo sempre immaginato che l’Umbria, e in particolare questo territorio, possa essere il cuore industriale pulsante del nostro Paese, avendo come valore irrinunciabile la compatibilità ambientale e questa industria conferma come possa avvenire, con investimenti che ampliano la capacità produttiva e riducono allo stesso tempo l’impatto sull’ambiente, ribadendo l’impegno sul fronte della sostenibilità”.

Potrebbe interessarti

  • Laghi in Umbria, per un bagno rinfrescante o una passeggiata nella natura

  • Casa nel caos? Niente paura, arrivano i metodi per imparare a tenere tutto a posto

I più letti della settimana

  • Terrore in California, imprenditore ternano fra le pallottole di una sparatoria

  • Terremoto nella notte, l’epicentro fra Acquasparta e Massa Martana

  • Tragico incidente, muore travolto dal proprio trattore

  • La vincitrice del Grande Fratello Martina Nasoni: "Dovrò operarmi nuovamente"

  • Giovani disoccupati, arriva l’assegno di “aiuto alla persona”: 300 euro al mese dalla Regione

  • Uomo trovato morto in un campo, indaga la polizia scientifica

Torna su
TerniToday è in caricamento