Perugia-Milano Linate, così l’Umbria vola in Europa: Parigi, Amsterdam, Francoforte e Londra sono più vicine

La tratta dall’aeroporto umbro allo scalo lombardo sarà operativa dal 27 ottobre e verrà gestita da Alitalia sette giorni su sette per tutto l’anno

Un’ora di attesa al massimo. Nessuna necessità di ritirare e rimbarcare i bagagli. Solo il tempo di raggiungere l’imbarco predestinato e salire a bordo.
L’Europa diventa più vicina all’Umbria, in particolare, per ora, Parigi, Amsterdam, Francoforte e Londra, grazie all’accordo con Alitalia che gestirà, dal 27 ottobre, il collegamento tra lo scalo umbro e Linate. Sette giorni su sette, 365 giorni all’anno di voli sull’aeroporto milanese “di città”. Utile sul fronte business, altrettanto invitante per i turisti tanto in partenza che in arrivo dalle grandi capitali.

Il nuovo volo da e per l’aeroporto internazionale San Francesco è stato presentato oggi, 12 luglio, dal presidente di Sase, Ernesto Cesaretti, e dal consigliere di amministrazione Mauro Agostini.

L’aeromobile da 88 posti consentirà una connessione quotidiana con la capitale finanziaria italiana e la possibilità di spaziare su destinazioni infinite, con una via preferenziale e agevolata con le quattro mete già accordate e raggiungibili con un biglietto unico. Da definire il prezzo, che sarà oggetto presumibilmente di un lancio promozionale.

Una possibilità che potrà essere ampliata, evidentemente, anche con altre destinazioni. Una grande opportunità, è stato sottolineato durante la presentazione, che proietta lo scalo umbro su un panorama dalle grandi potenzialità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Samanta Togni presenta il nuovo fidanzato: "Ci siamo conosciuti per caso sul treno"

  • Scomparso da quasi un anno, ritrovato su un treno a Pisa. I poliziotti: era smarrito e confuso

  • Incidente stradale, uomo estratto dalle lamiere dopo impatto a tre

  • Incidente stradale, moto contro furgone: schianto terribile, ternano trasferito d’urgenza all’ospedale di Firenze

  • Nuova gestione per un locale storico della movida ternana

  • Alcantara, sessanta dipendenti a rischio mancata riconferma: “Seriamente preoccupati”

Torna su
TerniToday è in caricamento