Elezioni regionali, Vincenzo Bianconi dice sì alla proposta civica: “Innamorato della mia terra”

Il presidente di Federalberghi accetta la proposta firmata Partito Democratico e Movimento cinque stelle di diventare candidato a presidente della regione

foto tratta da facebook

Alla fine è spuntato Vincenzo Bianconi. La scelta è stata presa, ratificata e certificata dalla dichiarazione del presidente di Federalberghi Umbria. Il Movimento cinque stelle ed il Partito Democratico, dopo aver incassato l’ultimo no da Francesca Di Maolo, punteranno sull’imprenditore della Valnerina: “Sono Vincenzo Bianconi imprenditore umbro di Norcia, come tanti sono innamorato della mia terra. E' ora di ricostruire il futuro della regione perché è straordinaria e civile ed ha bisogno di fortissimi cambiamenti. L’Invito mi è stato rivolto da tante forze civiche, associative e politiche mi hanno rivolto. Ogni giorno con la schiena dritta, determinazione e passione cerco di migliorare le cose che mi circondano. Non mi sono mai tirato indietro dinnanzi alle sfide che la vita mi ha posto”. Tra i temi sui quali cimentarsi Vincenzo Bianconi ha indicato i seguenti: “E’ ora di ricostruire il futuro dell'Umbria, perché la nostra è una regione straordinaria e civile che ha bisogno, però, di fortissimi cambiamenti: per l'ambiente ed il lavoro, per le imprese, per il paesaggio e la cultura, per l'università, la sanità e la ricerca, per le Infrastrutture ed i trasporti, per la sicurezza e la legalità”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Samanta Togni presenta il nuovo fidanzato: "Ci siamo conosciuti per caso sul treno"

  • Scomparso da quasi un anno, ritrovato su un treno a Pisa. I poliziotti: era smarrito e confuso

  • Incidente stradale, uomo estratto dalle lamiere dopo impatto a tre

  • Incidente stradale, moto contro furgone: schianto terribile, ternano trasferito d’urgenza all’ospedale di Firenze

  • Nuova gestione per un locale storico della movida ternana

  • Alcantara, sessanta dipendenti a rischio mancata riconferma: “Seriamente preoccupati”

Torna su
TerniToday è in caricamento