Elezioni regionali, Berlusconi sceglie Ferranti: lusingato, ma al momento non ci sono le condizioni per la candidatura

Caos in Forza Italia, telefonata a notte fonda del leader azzurro: il candidato di Terni è lui. Il presidente del consiglio comunale: “Ho una responsabilità nei confronti di sindaco, consiglieri e città. Fare una campagna elettorale adesso è impossibile”

“Sono lusingato che il presidente Berlusconi abbia indicato me come il candidato di Terni per Forza Italia. Ma ho una responsabilità morale e istituzionale nei confronti del sindaco, dei consiglieri comunali e della città”.

Il nodo della candidatura azzurra pe le prossime elezioni regionali che ha visto contrapposti Francesco Maria Ferranti, presidente del consiglio comunale di Terni, e Stefano Fatale, assessore al commercio, è stato sciolto la scorsa notte intorno alle due. Il rebus lo ha risolto il leader azzurro, Silvio Berlusconi, che ha indicato in Ferranti il candidato unico di Terni.

“Come doveva essere già da un mese, prima che Nevi (Raffaele, parlamentare e vicecoordinatore del partito in Umbria, ndr) mandasse avanti Fatale. Questi erano gli accordi. Ma delle candidature è stata fatta una gestione disastrosa”.

Il problema non sembra però essere risolto. Ferranti non ha ancora firmato l’accettazione della sua candidatura nonostante l’imprimatur dell’ex premier. E probabilmente non lo farà nemmeno nelle prossime ore.

“Sono venute meno le condizioni per portare avanti una campagna elettorale efficace e che riesca a dare al territorio di Terni una giusta rappresentanza in consiglio regionale”.

Ferranti ricorda che se i patti fossero stati rispettati, il lavoro in vista delle elezioni regionali di fine ottobre sarebbe cominciato per tempo. “Oggi mancano 29 giorni alle urne. Io ho una responsabilità morale ed istituzionale nei confronti del sindaco, di 32 consiglieri comunali e di una città intera e non è pensabile organizzare una campagna elettorale in così poco tempo”.

Infatti, il nome di Ferranti non compare nella lista presentata da Forza Italia. Al suo posto, l'assessore Fatale. Ecco i candidati: Roberto Morroni, Elena Baglioni, Laura Buco, Erminia Casadei, Cristina Cellini, Stanislao Fella, Stefano Fatale, Edoardo Gentili, Stefano Lucentini, Lamberto Marcantonini, Daniele Marcelli, Valerio Mecarelli, Riccardo Meloni, Annalisa Mierla, Laura Pernazza, Andrea Pilati, Barbara Pileri, Antonio Tracchegiani, Filippo Ugolini, Arianna Verucci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terni, movida “osservata speciale”: cani antidroga e telecamere, ecco le vie sotto controllo

  • Terni, lancia pietre dalla finestra e si barrica in casa con un’accetta

  • “Lavoratori alla fame, nuovi disoccupati e famiglie nell’incertezza”, le Mascherine Tricolori a Terni

  • Aggredita e ferita da un pitbull a Terni. La proprietaria inveisce contro la donna e fugge: denunciata

  • Chiuso il viadotto 'Montoro' sul raccordo Terni-Orte. Traffico off limits e incognita 3 giugno

  • Coronavirus a Terni, lo sfogo del consigliere Fiorelli: “Se toccati dal Covid saremmo crollati in modo rovinoso”

Torna su
TerniToday è in caricamento