Movida a Terni: “Una grande emozione aver regalato sorrisi ai nostri clienti”

Il saluto di Alessio Barcaroli dopo la doppia gestione decennale tra Queency ed Opificio: “Grazie a tutti coloro che hanno permesso di far diventare il locale un punto di riferimento per la movida”

foto tratta da facebook

Dieci anni di grandi successi, un punto di riferimento costante per tutti gli amanti della movida. Dal Queency all’Opificio con medesimo risultato: ripetuti sold out ed altissima qualità offerta a tutti i clienti del locale: “Era l’ottobre 2009 quando subentrammo con altri cinque soci – ricorda Alessio Barcaroli – dando vita al progetto Queency. Sono state serate incredibili ed indimenticabili. Anni di grandi emozioni: poter regalare un sorriso a chi magari stava vivendo la crisi della città, ha ripagato di tanti sacrifici fatti. Nel corso del tempo ci siamo ritagliati uno spazio importante diventando un vero e proprio punto di riferimento per il territorio, grazie alla qualità del prodotto offerto. Nei primi tre anni sono state proposte le serate al venerdì e sabato per complessivi 210 eventi. Computando quelle dei restanti sette, al sabato si parla di oltre 450 manifestazioni. Abbiamo avuto la fortuna di ospitare le performance live dei Tiromancino, Cosmo. Ex-Otago; i dj set di Ralf, Luca Agnelli, David Morales, Satoshi Tomiie, Tony Humphries per citarne alcuni. Senza dimenticare le cene show con Gerry Calà, Umberto Smaila e tantissimi altri. Inoltre – sottolinea Alessio – è stato dato spazio ai djs del territorio, i quali hanno dato ampio spazio alla propria creatività. Non è certo facile avere questo tipo di opportunità”. Dal 2015 il passaggio all’Opicifio: “La doppia sala, il locale rinnovato con una nuova estetica e la decisione di proseguire insieme a mio fratello Emanuele e Riccardo Proietti. Se il prodotto è stato così tanto apprezzato il merito va condiviso con le persone che hanno collaborato con noi, per raggiungere dei risultati davvero importanti. Ci tengo a ringraziare uno per uno chi ha reso possibile di tagliare i traguardi raggiunti”. Uno sguardo al futuro: “Abbiamo deciso di passare il testimone perché, come nella vita, anche nelle aziende i cicli si chiudono. In questo modo si potrà dare continuità al locale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiori d’arancio per Samanta Togni, il “sì” a Narni il 15 febbraio: ecco le pubblicazioni di matrimonio

  • Incidente stradale, muore dopo un violento schianto contro un albero

  • Cospea Village, via libera al secondo piano: più negozi e nuovi posti di lavoro

  • Inquinamento a Terni: “Leucemie, linfomi, tumori, melanomi: eccesso di morti per tutte le cause”

  • Lutto nella medicina sportiva ternana: è scomparso Italo Pieramati

  • Dramma sfiorato, camion perde le ruote che finiscono contro un'auto

Torna su
TerniToday è in caricamento