Via Fratini canta e balla sulle note di Mina

Serata travolgente in via Fratini con la performance del 'Minacustica Trio', protagonista Catia Maurini che ha interpretato alcune tra le più belle e note canzoni della grande artista - LE INTERVISTE - IL VIDEO DELLA SERATA - LA FOTOGALLERY

In tantissimi si sono ritrovati giovedì sera, 25 luglio, a cnatare e a ballare in via Fratini, com'è ormai tradizione. Via Fratini trasfornata come via Margutta grazie alla lungimiranza dell'imprenditore Alessandro Paolucci, titolare di 'Ristò da Ale' che ha ormai coniato una formula vincente aperta a tutta la città, invitando band musicali e artisti d'eccezione per interpretare brani e grandi nomi della musica nazionale e internazionale. Com'è stato giovedì scorso. Dopo nomi come Lucio Battisti, Freddie Mercury, ora è stata la volta di Mina. A interpretare alcuni tra i brani più bellei, con maestria e originalità, un'artista ternana, Catia Maurini che ha creato un progetto, il 'Minacusitca Trio' che nasce dalla sua passione per Mina e la musica degli anni Sessanta. Ad affiancarla il chitarrista Francesco Della Sala e Luca Di Marcoberardino al piano. Alla serata era presenta anche il vicesindaco Andrea Giuli.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fine di un'era, chiude storico locale del centro di Terni: "Costi elevati e nessun incentivo"

  • Coronavirus: ottanta (giovani ed adulti) ternani in isolamento fiduciario. La decisione

  • Cinema Politeama, il gestore getta la spugna: “Investito tanto per rendere viva la città di Terni”

  • Morgan rifiuta la proposta di Terni città futura: “Mi permetto di sconsigliarvi il duplice invito”

  • Annuncio a sorpresa per il Bugatti di Terni: dopo i tanti attestati di solidarietà spunta la cordata per rilevarlo

  • Coronavirus, i casi sospetti in Umbria mettono in allarme: gli infermieri scrivono alla Regione

Torna su
TerniToday è in caricamento