Assistente alla poltrona, ecco il percorso professionale ma è solo on line

Si tratta di una figura professionale paramedica molto richiesta, normata nel 2018 con un DPCM, ma in Umbria ancora il corso di formazione non c'è. Ci si può però formare a distanza

Una figura professionale sempre molto richiesta è quella dell'assistente alla poltrona o assistente di studio dentistico. Si tratta di una figura paramedica professionale, impegnata dentro uno studio dentistico di qualsiasi dimensione.

Questo profilo professionale è stato individuato in termini di legge con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 9 FEBBRAIO 2018 al quale le varie riegioni si stanno pian piano adeguando per offrire dei corsi di formazione qualificati.

L’assistente alla poltrona di studio odontoiatrico (ASO) può lavorare con un singolo professionista, in uno studio associato o in una clinica dentale. Le sue mansioni mettono insieme assistenza operativa a fianco del medico dentista o dell'odontoiatra nelle operazioni e negli interventi dentistici, assieme a competenze di segreteria amministrativa, accoglienza e gestione dei pazienti.

Qual’è il compito dell’assistente alla poltrona?

Poiché si tratta della prima persona con cui il paziente viene a contatto entrando nello studio dentistico, la persona che svolge questo incarico dovrà essere caratterialmente solare e accogliente, e mettere a proprio agio i pazienti. Dovrà anche essere in grado di preparare la postazione di lavoro, i materiali e gli strumenti necessari al dentista per svolgere gli interventi.

Durante le sedute con i pazienti, l'assistente alla poltrona si occupa di passare al dentista gli strumenti, affiancandolo continuamente. Al termine della seduta, risistema poi i ferri, smaltendo i materiali monouso secondo le normative vigenti e sterilizzando e disinfettando gli strumenti riutilizzabili.

Poiché l'assistente lavora a stretto contatto con il dentista, sia esso odontoiatra, ortodontista o implantologo, è fondamentale che ci sia perfetta sintonia con esso per assicurare la buona riuscita delle operazioni dentistiche.

Oltre alla parte operativa, l'assistente alla poltrona deve saper gestire la parte amministrativa dello studio: si occupa dell'agenda degli appuntamenti del medico, riceve i pagamenti dei clienti, gestisce le cartelle cliniche dei pazienti, monitora le scorte di materiale e si occupa degli ordini per le forniture odontoiatriche quando necessario. Si tratta quindi di una figura di estrema fiducia per il medico dentista.

Quanto lavora un assistente alla poltrona

L'orario di lavoro dell'assistente alla poltrona coincide con quello del dentista. Se si tratta di studi e cliniche di grandi dimensioni, allora saranno impiegati più assistenti alla poltrona, organizzati su turni diversi, assicurare la copertura degli orari di apertura, in base alle esigenze dello studio.

Dove formarsi per ASO in Umbria

L’Umbria non si è ancora adeguata per offrire un corso regionale qualificato per la formazione di ASO. Tuttavia esistono alcune realtà formative che erogano il corso di formazione in modalità e-learning, con validità nazionale. Sulla piattaforma www.emagister.it ve ne sono diversi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Laurea on line, un boom di iscrizioni per le Università telematiche

Torna su
TerniToday è in caricamento