Comune di Terni: "Il blitz di Ferragosto rappresenta un inedito per la città"

I consiglieri Filipponi ed Orsini: "Chiediamo al sindaco di dare quanto prima comunicazione al consiglio comunale, il massimo organo di rappresentanza democratica della città"

consiglio comunale

Proseguono gli interventi dei politici locali, a seguito del rimpasto dell’esecutivo adottato ieri da Leonardo Latini. Il primo cittadino di Terni ha preso atto delle dimissioni rassegnate da Sonia Bertocco e revocato le deleghe a Marco Cecconi. Al loro posto sono stati chiamati Sara Francescangeli e Cristiano Ceccotti (Lega) mentre Orlando Masselli (FI) ha ereditato le deleghe al bilancio

Il capogruppo Pd Francesco Filipponi ed il consigliere Valdimiro Orsini affermano in una nota “Siamo preoccupati per le sorti di Terni. La città avrebbe bisogno di un confronto politico costruttivo e di una azione di governo basata sulle cose da fare e non sulle guerre di potere. - dichiarano Filipponi ed Orsini - Guardando anche l'esperienza della amministrazione precedente, sottolineiamo che i balletti in giunta, le entrate e le uscite frenetiche e soprattutto l'utilizzo delle istituzioni per gli equilibri del partito di maggioranza non portano bene né alla città né agli autori di questi protagonismi. In passato come singoli consiglieri abbiamo palesato le nostre critiche, ora lo facciamo a maggiora ragione, costatando una piena continuità. Anzi - affermano i consiglieri Dem - registriamo che il blitz di Ferragosto rappresenta un inedito, una modalità di azione dettata da chi non ha affronta il dibattito né con gli avversari politici ma neanche con gli alleati né tantomeno con gli assessori defenestrati appena un anno dopo dal loro insediamento. 
Chiediamo al sindaco di dare quanto prima comunicazione al consiglio comunale, il massimo organo di rappresentanza democratica della città. Gli chiediamo di prendere posizione su quello che sta accadendo in questi giorni a Terni, dove nel clima di vacanze, oltre ai rimpasti di giunta, si registra la procedura di Acea per bruciare altri 30 mila tonnellate di rifiuti nell'inceneritore. Ebbene, chiediamo al sindaco Latini, sempre che non sia ancora impegnato nella distribuzione delle poltrone, di dirci cosa voglia fare per opporsi a questa iniziativa veramente molto preoccupante dal punto di vista ambientale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tecnologia e stile made in Terni sugli aerei di mezzo mondo: accordo tra AeroSeatek e Giant Aviation

  • Terni sbarca su Rai 1: un ampio servizio per raccontare la città dell’acciaio

  • Nozze d’oro, svelata la truffa dei finti matrimoni tra ternani e straniere: ecco come funziona

  • La Via della Seta porta a Terni milioni di euro e posti di lavoro: i dettagli del patto AeroSeatek-Giant Aviation

  • LA VIDEO-INTERVISTA Sara Tommasi e la sua rinascita: "Ero devastata, anche per colpa mia, ma ora so di valere..."

  • Viale dello Stadio, tagliati i pini dello spartitraffico: il video dell'abbattimento

Torna su
TerniToday è in caricamento