Elezioni in Senato, l’analisi del Pd: siamo baricentro di una coalizione in costruzione, Gentiletti è fuori luogo

“Mascio figura di alto profilo, apprezzabile il dato elettorale su Terni. Le dichiarazioni del consigliere comunale sono sterili e intrise di un personalismo asfittico e inconcludente”

Pubblichiamo una nota del Coordinamento politico comunale, dell’Unione comunale di Terni e della Federazione provinciale di Terni del Partito democratico a commento del risultato delle elezioni suppletive per il Senato dell’8 marzo 2020

Rispetto alle elezioni suppletive dell’8 marzo 2020, possiamo dire che siamo di fronte ad una vittoria del centrodestra e che il voto va analizzato per tutti in un quadro di bassissima affluenza, pari al 14% dell’elettorato. La scelta che ha fatto il centrosinistra di candidare Elisabetta Mascio, figura di alto profilo professionale e morale, capace di parlare con il linguaggio della gente, ad una larga parte di società civile e delle professioni, ha rappresentato un importante momento di unità per tutta la sinistra, dando un senso alla politica come strumento capace di dare voce alle persone.

Se nell’intero collegio Umbria 2 c’è una affermazione più netta del centrodestra, il dato elettorale del centrosinistra su Terni è apprezzabile, nonostante la sconfitta, poiché nella città capoluogo le forze di centrodestra e centrosinistra hanno uno scarto di soli 4,5 punti percentuali. Il Pd rispetto alle politiche 2018 e le amministrative 2018 sta recuperando consenso e fiducia degli elettori. Il Pd riesce ad essere il baricentro di una coalizione in costruzione, che impiegherà inevitabilmente ancora tempo e fatica per una sua più solida definizione.

Consideriamo del tutto inopportune e assolutamente fuori luogo le dichiarazioni del consigliere comunale Gentiletti, ricordando che il Pd di Terni è la principale componente del risultato elettorale ottenuto in queste elezioni e che il Pd stesso è il secondo partito della città e della regione. Ci dica lui quanto vale in termini elettorali, che cosa e chi rappresenta.

LEGGI | Gentiletti: serve una classe dirigente all'altezza

Riteniamo certe uscite assolutamente sterili, intrise di un personalismo asfittico e inconcludente che nulla hanno a che vedere con il senso della realtà e con un complessivo progetto di città che si tenta a fatica di realizzare. Il Pd di Terni intende continuare su questa strada intrapresa, la costruzione di una nuova alleanza sociale e politica all’interno della città, una coalizione di forze che possa nel tempo, e con il confronto, costruire un nuovo progetto di città, plurale, includente e partecipato con le varie anime progressiste del nostro territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, le “verità” del patologo: letalità inferiore al 2%, ecco cosa succede nei bambini. E smettiamo di credere ai cialtroni

  • Emergenza Coronavirus, mappa del contagio: a Terni città una conferma positiva che fa sperare

  • Coronavirus, la mappa del contagio: nuovi casi ad Arrone, San Gemini ed orvietano. A Terni superata quota 70

  • Medici, infermieri, forze dell’ordine e cassiere: test a tappeto per battere il Coronavirus. I dettagli del piano

  • Coronavirus, altra vittima nel ternano: è la sesta in una settimana. Aveva 59 anni

  • Emergenza Coronavirus, una buona notizia arriva da Amelia: negativi al test gli operatori sanitari

Torna su
TerniToday è in caricamento