Le sardine scendono in piazza a Terni: "No al sovranismo e populismo". Concerti ed iniziative in programma

Prima uscita pubblica del movimento sabato 29 febbraio: interventi politici e culturali e anche tanta musica

Le sardine scendono in piazza a Terni. Sabato 29 febbraio sarà la prima uscita pubblica del movimento ‘6000 sardine’ che in Umbria registra 16.600 membri e che nella città dell’acciaio può contare su diverse migliaia di aderenti.

“Con questa manifestazione – spiega Michael Crisantemi, 32enne avvocato ternano referente regionale del movimento – vogliamo dire a gran voce che la sinistra in Umbria ancora c’è, abbiamo fame di diritti civili e siamo contro il tema dell’odio sbandierato nelle piazze. Lo slogan dell’evento è ‘usiamo il cervello e non la pancia’”.

A presentare la manifestazione anche Luca Ferrotti, Luca Montali e il grafico Giorgio Lari ideatore del manifesto. “Tema portante – spiegano - sarà l’amore in tutte le forme e l’impegno per la comunità, no al sovranismo e al populismo”. Riferimento chiaro alla Lega “che va fermata”, precisano, ma altrettanta chiarezza si riversa anche su altri piani: “Siamo apartitici ma non apolitici – rimarcano – ci stiamo strutturando sul territorio, sia a livello regionale che provinciale, ma guardiamo soprattutto ai territori. Faremo incontri con i cittadini per farci conoscere”.

L’appuntamento di sabato è in  piazza delle Bambine e dei Bambini alle ore 15. Ci saranno interventi di esponenti politici e culturali anche a livello nazionale come quello in audio-video di Dacia Maraini ed è anche prevista la presenza dello scrittore Erry De Luca. Forse, a sorpresa, potrebbe intervenire anche il fondatore delle sardine Mattia Santori.

A livello musicale interverranno alcune band locali e nazionali: dai Clyto agli Uto da Lucilla Galeazzi a band bolognesi, luogo di ‘origine’ del movimento. Tutti gratis, rimarcano le sardine: "Non abbiamo partiti che ci finanziano e tantomeno Benetton”, per questo è stata aperta una raccolta fondi sulla piattaforma ‘GoFundMe’ per coprire le spese. L’evento sarà dedicato allo studente Patrick Zaky e a Giulio Regeni “per chiedere verità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

a1-18-15

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la ricerca: ecco quale sarà per l’Umbria il “giorno zero”. La proposta: provare a riaprire gradualmente

  • Emergenza Coronavirus, mappa del contagio: a Terni città una conferma positiva che fa sperare

  • Medici, infermieri, forze dell’ordine e cassiere: test a tappeto per battere il Coronavirus. I dettagli del piano

  • Emergenza Coronavirus, una splendida notizia arriva dalla struttura del ternano: negativi tutti i test

  • Coronavirus, la mappa del contagio: a Terni città si riduce nuovamente il numero dei casi giornalieri

  • Emergenza Coronavirus, la mappa del contagio: a Terni città tornano a salire i casi positivi

Torna su
TerniToday è in caricamento