Appello anti-evasori, Orsini: macchinetta della propaganda che serve a creare un alibi all’incapacità della giunta

Il consigliere comunale del Partito democratico attacca l’esecutivo di Palazzo Spada: pagare le tasse è un dovere anche degli amministratori, giudicheranno i ternani

L’appello anti-evasione di sindaco e giunta comunale non poteva lasciare indifferente il mondo della politica ternana. “Pagate le tasse”, ha detto il sindaco in un video postato su facebook. “Pagare le tasse è un dovere sancito dalla Costituzione – dice Valdimiro Orsini, consigliere comunale del Partito democratico – non la risposta ad un invito politico”.

GUARDA – L’appello di sindaco e giunta ai ternani: pagate le tasse

“L’appello del sindaco e della giunta di Terni – commenta Orsini – è irreale, irrispettoso verso tutti i ternani che pagano con regolarità le tasse, le imposte, le multe. Irrispettoso anche verso quei consiglieri comunali – sia di maggioranza e minoranza – che hanno sempre fatto il loro dovere di buoni cittadini. In quella giunta ci sono persone che si sono messe in regola con il pagamenti al Comune solo dopo che il sottoscritto, un anno fa, ha sollevato il caso in consiglio comunale. Solo dopo la mia denuncia pubblica hanno messo mano al portafogli saldando i debiti personali o delle loro aziende. Questi sono i fatti”.

LEGGI – Il “buco nero” dei conti pubblici di Terni

E sempre in merito a quella giunta – prosegue Orsini - chiediamo se tutti paghino le tasse locali a Terni o se lo facciano in altri comuni, perché non hanno la residenza a Terni anche se la loro presenza nella nostra città è quotidiana. Questa è una domanda”.

Il videomessaggio del sindaco e della giunta serve solo alla loro macchinetta della propaganda, per continuare a crearsi l’alibi della loro incapacità amministrativa, parlando del passato. Errori sul dissesto evidenti e innegabili, i ternani pagano quegli errori, è fuori di dubbio. Così come hanno pagato i 630mila euro di ricapitalizzazione di Afm, dopo messi di braccio di ferro tra l’assessore epurato dal sindaco e il precedente cda di FarmaciaTerni. I ternani pagano anche la giunta e il sindaco più costosi degli ultimi dieci anni. Quella foto di famiglia alla collettività ternana costa almeno 430mila euro l’anno, comprese le indennità di chi è residente altrove”.

LEGGI – Lotta all’evasione: i risultati beffa di Terni, “Cenerentola” d’Italia

Infine un invito a tutti i ternani: nel sito del comune di Terni sono pubblicate le dichiarazioni dei redditi di tutti gli amministratori comunali. Ognuno può farsi un’idea su quelle denunce dei redditi, e giudicare se in quell’appello a pagare ci sia autorevolezza e credibilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tecnologia e stile made in Terni sugli aerei di mezzo mondo: accordo tra AeroSeatek e Giant Aviation

  • Terni sbarca su Rai 1: un ampio servizio per raccontare la città dell’acciaio

  • Nozze d’oro, svelata la truffa dei finti matrimoni tra ternani e straniere: ecco come funziona

  • La Via della Seta porta a Terni milioni di euro e posti di lavoro: i dettagli del patto AeroSeatek-Giant Aviation

  • LA VIDEO-INTERVISTA Sara Tommasi e la sua rinascita: "Ero devastata, anche per colpa mia, ma ora so di valere..."

  • Viale dello Stadio, tagliati i pini dello spartitraffico: il video dell'abbattimento

Torna su
TerniToday è in caricamento