Veterinario gratis per chi adotta un cane, si comincia il 30 giugno

Dibattito in consiglio regionale, l’interrogazione di Squarta (Fd’I). La risposta dell’assessore Barberini: alla fine del primo semestre 2019 le disposizioni saranno stabilmente introdotte nel nostro ordinamento

Buone notizie in arrivo per chi ha intenzione di adottare un cane o un gatto. Se ne è discusso oggi in consiglio regionale a seguito dell’interrogazione proposta da Marco Squarta (Fd’I) con la quale si chiedeva di conoscere “i tempi di applicazione delle misure, previste dal Bilancio di previsione della Regione Umbria, a favore del benessere degli animali d'affezione”.

Squarta ha infatti spiegato di essere “il firmatario di alcuni emendamenti al Bilancio, approvati dall’aula, che puntavano a favorire l’adozione degli animali accolti in canili e gattili e a valorizzare la funzione sociale svolta dagli animali di affezione a favore di persone svantaggiate o afflitte da particolari patologie. Nel bilancio della Regione, approvato a dicembre 2018, sono stati previsti 25mila euro per alcune finalità, tra cui: incentivare l’adozione dei cani ospitati nei canili rifugio e dei gatti ospitati nelle oasi feline prevedono la corresponsione di agevolazioni a rimborso di spese medico-veterinarie o alimentari eventualmente sostenute; assicurare l’erogazione di prestazioni veterinarie gratuite, compresa la microchippatura e la sterilizzazione, ai cani e ai gatti di proprietà di soggetti in situazione di svantaggio economico e di persone disabili”.

L’assessore Barberini ha risposto che “alla norma è stata data attuazione con l’inizio dei lavori attraverso incontri con i Comuni, con le aziende territoriali competenti e l’ordine dei veterinari. L’attuazione potrebbe andare a concludersi entro il primo semestre del 2019 e nel frattempo è in campo un’ulteriore iniziativa prevista dal Piano regionale per la prevenzione, con la campagna per la promozione della microchippatura dei cani a titolo gratuito. Dal 30 giugno 2019 le disposizioni saranno stabilmente introdotte nel nostro ordinamento con la finalità di assicurare un sostegno per le spese veterinarie ai soggetti fragili”.

Squarta ha commentato parlando “di un’ottima notizia. Questa legge ha importanti risvolti sociali perché interessa persone fragili per le quali il ruolo degli animali è da considerarsi fondamentale ed è socialmente rilevante che queste persone ottengano un risparmio sui costi da sostenere”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni europee, risultati definitivi a Terni: la Lega è il primo partito col 37%

  • Politica

    Amministrative 2019, lo spoglio in diretta di Acquasparta, Arrone e Montefranco

  • Politica

    Amministrative 20019, lo spoglio in diretta di San Gemini e Stroncone

  • Politica

    Speciale elezioni europee, così il voto in tutti i comuni della provincia di Terni

I più letti della settimana

  • La corsa in treno e le notti in un albergo di Roma: ecco svelata la “fuga” di Silvana

  • Silvana Nicolina Palozzi è stata ritrovata a Roma, una vicenda a lieto fine

  • Incidente stradale, violento impatto tra due auto: tre feriti

  • Telecamere robot e liquidi fluorescenti, così all’ospedale di Terni si sconfigge il cancro allo stomaco

  • Incidente stradale all'incrocio di viale Trieste, quattro feriti

  • Terni a luci rosse, i clienti danno le “pagelle” alle sex worker: la classifica dei paradisi del sesso a pagamento

Torna su
TerniToday è in caricamento