Tesei a Terni: "Fare squadra, si deve ricominciare a parlare di Umbria e questa città deve avere pari dignità in un'ottica regionale"

Prima visita ufficiale della presidente della Regione: "Siamo già operativi, questa non è una visita-spot". Lavoro, infrastrutture, sanità, ambiente alcune delle priorità da affrontare subito. Giunta regionale al completo al Cmm | INTERVISTA e FOTOGALLERY

“Questa non è una visita ‘spot’, non ne ho bisogno perché la gente mi conosce, sarò su questo territorio più volte, è solo l’inizio”. Ha voluto lanciare un chiaro segnale la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, nella sua prima visita istituzionale ufficiale, “istituzionale ma –ha puntualizzato – anche già operativa perché sto incontrando pure singolarmente tutte le maggiori rappresentanze territoriali, dalle associazioni di categoria ai sindacati al mondo della cooperazione per ascoltare esigenze a affrontare tutte le questioni primarie del Ternano in un’ottica che d’ora in poi sarà e deve essere ‘regionale’”. Lavoro, sviluppo economico, ambiente, infrastrutture, digitalizzazione, sanità, alcune delle priorità da seguire. La presenza al completo della giunta regionale a Terni e quasi al completo di quella comunale è un altro importante segnale, segno di vicinanza che parte da oggi e di un dialogo ‘nuovo’. Un incontro iniziale con istituzioni ed enti e poi una conferenza stampa. La giornata ternana della governatrice dell’Umbria è quindi proseguita con il confronto con i vertici delle associazioni di categoria. Alla sala del centro multimediale erano presenti in tanti, oltre al sindaco Latini e, come detto, la gran parte degli assessori comunali e regionali, anche l’amministratore delegato di Ast, Massimiliano Burelli, del capo di Confindustria Terni Giammarco Urbani, del presidente della Fondazione Carit, Luigi  Carlini, solo per fare qualche nome.

Il "modus operandi" di Tesei

“C’è molto da fare – ha detto la governatrice – ci sono tante criticità, dall’economia che stenta alla sanità, il lavoro che manca: serve trovare risorse per far ripartire la nostra regione. La mia presenza a Terni – ha sottolineato – significa che io considero Terni altrettanto importante a tutto il resto della regione Umbria, si deve ricominciare a parlare di ‘Umbria’ con un approccio simile per tutti, un unico risultato che deve far tornare l’Umbria all’avanguardia in uno spirito di ‘comunità’. La qualità deve essere al primo posto, è ora che l’Umbria torni a ‘fare squadra’, tutti sono chiamati a fare la propria parte, nello massimo spirito di collaborazione per un percorso unico e proficuo che dovrà ridare speranza a questa regione. Il problema della ricostruzione post sisma è una delle maggiori criticità che ho marcatamente segnalato al Governo nazionale, sollecitandone un intervento concreto”. In tal senso anche la questione collegamenti e infrastrutture con Terni e tutta l'Umbria che deve uscire dall'isolamento grazie a una grande rete che deve dialogare anche con le regioni limitrofe: "Il collegamento veloce con Roma - ha precisato - è già nella nostra agenda". Parole anche sulla distribuzione delle risorse "che - ha sottolineato - vanno intercettate e orientate dove serve", basta dunque alla distribuzione ' a pioggia'

Da rilevare poi anche la segnalazione del vescovo diocesano Giuseppe Piemontese che ha posto il problema della ricostruzione che nella Diocesi di Terni, Narni e Amelia riguarda una ventina di chiese ancora chiuse al culto e al pubblico proprio a causa del sisma.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Il sindaco

“Un momento particolarmente significativo, per certi versi emozionante, il segnale importante da parte della nuova amministrazione regionale di un nuovo spirito di collaborazione e di grande operatività per dare risposte ai cittadini  di Terni e del suo territorio. Risposte che per troppo tempo sono mancate, ma che ora siamo certi che giungeranno". Così il sindaco Leonardo Latini ha voluto ringraziare il presidente della regione Umbria Donatella Tesei e gli assessori della giunta regionale, in apertura della visita istituzionale di stamattina che è iniziata negli uffici della Regione al Cmm con l'incontro tra Tesei Latini e le autorità locali. "Gli incontri di oggi sono di fatto la prima trasposizione in concreto di un impegno preso sotto elezioni. L'avevamo detto e lo ribadiamo: l'Umbria deve essere considerata come un'unica comunità nel rispetto del principio della giustizia distributiva delle risorse e dei servizi". "Oggi, grazie alla giunta Tesei l'attenzione sull'Umbria meridionale è particolarmente forte e sentita. Con gli assessori regionali e con la governatrice ci siamo già rapportati frequentemente e sono subito arrivati concreti segnali d'attenzione nei confronti delle direttrici di governo per il nostro territorio. Ci sono relazioni quotidiane con molti assessori per una visione di sviluppo negli asset più importanti: dalle infrastrutture, alla sanità, dallo sviluppo economico al marketing territoriale...". "Temi che stanno a cuore ai nostri cittadini, alle nostre imprese, sui quali già posso dire che ci sono approcci nuovi, visioni condivise e ci sarà un confronto costante con la governatrice, che ha davanti un lavoro ciclopico da affrontare con coraggio e determinazione, ma che sarà capace di fornire risposte fattive e concrete per l'intera comunità umbra". 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lotta all’infarto, a Terni una scoperta rivoluzionaria: è colpa di un batterio

  • Bollo auto e documenti di circolazione, cosa è cambiato con il 2020

  • “Ho mal di pancia”, ma è incinta: bambina di dodici anni ricoverata in ospedale

  • Mistero sopra il cielo della conca ternana: “Una scia di piccole luci tutte alla stessa distanza”

  • Lutto a Gabelletta, è scomparso Veliero Fidenzi: “Un punto di riferimento per tutti”

  • Terni, agguato nella notte: accoltellato al petto per una resa dei conti, arrestato il colpevole

Torna su
TerniToday è in caricamento