All’Università arriva Barry Sears: ecco la “super” dieta che allunga la vita

Seminario al Polo unico di medicina di Perugia con il “padre” della dieta zona. Macronutrienti, superfood e attività fisica: gli alleati di una vita sana

Garantirsi una vita lunga e in salute è un’impresa che necessita di preziosi alleati, precisamente due. I “segreti” della dieta antinfiammatoria saranno al centro di un seminario con il dottor Barry Sears, “padre” della dieta a Zona, al Polo unico di medicina a Perugia, in programma mercoledì 9 ottobre, alle 15.

foto Barry Sears-2Barry Sears è tra i massimi esperti nel campo del controllo della risposta ormonale attraverso la dieta. Ha iniziato le sue esperienze scientifiche come ricercatore presso la Boston University School of Medicine e il Massachusetts Institute of Technology (MIT). Negli ultimi trent’anni ha dedicato i suoi studi soprattutto sui lipidi. Queste ricerche hanno consentito al dottor Sears di realizzare diversi brevetti nel campo del controllo ormonale e degli eicosanoidi attraverso gli alimenti considerati come un farmaco soprattutto per patologie cardiovascolari, diabetiche e neurologiche. È ideatore della dieta Zona, autore di diverse pubblicazioni scientifiche e di libri tradotti in varie lingue.

Nel corso del seminario, Sears affronterà alcuni argomenti fondamentali della strategia alimentare Zona, aggiungendo alcune novità e prendendo spunto anche dal suo ultimo libro: “Positive Nutrition: i pilastri della longevità” edito da Sperling & Kupfer, all’interno del quale Sears spiega il ruolo chiave della Dieta Zona come strategia alimentare antinfiammatoria per eccellenza, ricca di polifenoli e omega 3, in grado di mantenere le persone in ottima forma, fisica e mentale.

Il seminario con lo scienziato sarà incentrato sulla strategia alimentare Zona, dieta antinfiammatoria supportata da numerose evidenze scientifiche, basata sul bilanciamento dei macronutrienti, tra cui gli acidi grassi omega-3 e i polifenoli, quale strategia alimentare utile per aggiungere vita agli anni, non solo anni alla vita. Sears, durante il suo intervento illustrerà come una strategia alimentare bilanciata come la Zona possa essere un valido aiuto nel riparare i danni causati dall’infiammazione silente.

Si parlerà in particolare della restrizione calorica, che si ottiene attraverso la strategia alimentare Zona, la strategia nutrizionale antinfiammatoria messa a punto per controllare l’infiammazione silente, mantenendola entro una zona di valori né troppo alti né troppo bassi, che riduce l’apporto calorico (una mossa vincente per il benessere), senza provocare quella spiacevole sensazione di sentirsi stanchi o affamati. L’importante è garantire, a ogni pasto, un rapporto equilibrato tra i macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi).

Fondamentali sono anche i cosiddetti “superfood” derivanti soprattutto dal mondo vegetale (alghe, verdure, spezie) e l’integrazione attraverso l’uso costante di integratori antinfiammatori altamente concentrati e purificati (gli acidi grassi omega-3 e i polifenoli del maqui, della curcuma e del tè verde).

Questi due pilastri sono resi ancora più forti se accompagnati dall’attività fisica, possibilmente quotidiana per un totale di 100 minuti a settimana di allenamento aerobico, più una seduta di forza muscolare e mobilità articolare da inserire sempre nell’arco dei sette giorni. All’attività fisica si aggiungono le tecniche antistress, quali lo yoga, la meditazione e la corretta respirazione. Tutti questi elementi, lavorando in perfetta sinergia, saranno in grado di respingere la costante aggressione dell’infiammazione silente, consentendo alle cellule di vivere meglio e più a lungo. Ecco perché la strategia della Positive Nutrition può diventare uno straordinario manifesto per il benessere del futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incontro, organizzato dal professor Andrea Biscarini (coordinatore del corso di Laurea in scienze motorie e sportive dell’Università di Perugia) e dalla dottoressa Lucia Filippucci (responsabile cardiologia riabilitativa e prevenzione patologie cardiovascolari – Usl Umbria 1) si inserisce nell’ambito di una serie di seminari tecnici teorico/pratici tenuti da professionisti di fama nazionale ed internazionale che operano in settori strategici legati alle scienze motorie e sportive (preparazione atletica, fitness, rieducazione funzionale e riatletizzazione, nutrizione, ecc.).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cronaca di Terni, tentata aggressione al percorso fluviale dopo il fattaccio: “Ferito il mio cane”

  • Terni, movida “osservata speciale”: cani antidroga e telecamere, ecco le vie sotto controllo

  • “Lavoratori alla fame, nuovi disoccupati e famiglie nell’incertezza”, le Mascherine Tricolori a Terni

  • Aggredita e ferita da un pitbull a Terni. La proprietaria inveisce contro la donna e fugge: denunciata

  • Coronavirus a Terni, lo sfogo del consigliere Fiorelli: “Se toccati dal Covid saremmo crollati in modo rovinoso”

  • Acciai Speciali Terni, la crisi post emergenza Coronavirus: dalla terza decade di giugno stop in sequenza ai reparti

Torna su
TerniToday è in caricamento