Apre a Terni la “Banca delle visite”: prestazioni sanitarie gratis per i più bisognosi

L’iniziativa è destinata ai pazienti con esenzione totale per reddito o che rientrano nella fascia R1. I professionisti che aderiscono garantiranno visite a costo zero oppure forti sconti. Ecco come accedere al servizio

Secondo il rapporto “Donare per curare 2018”, curato dal Banco farmaceutico, oltre 13 milioni di persone in Italia nel 2018 sono state costrette a limitare l’accesso ai servizi sanitari per una scarsa disponibilità economica. Tracciando il bilancio dell’attività svolta lo scorso anno, l’associazione di volontariato San Vincenzo de Paoli ha spiegato di avere seguito a Terni 2.340 persone (di cui quasi 500 minori) appartenenti ad oltre 800 nuclei famigliari. “Si è riscontrata nelle famiglie la difficoltà, sempre più forte, nel riuscire ad ottemperare al pagamento delle spese sanitarie necessarie”, hanno detto i volontari della San Vincenzo.

È dunque in questo contesto che apre a Terni la prima filiale umbra della “Banca delle visite”, che aiuta le persone che non possono permettersi una visita a pagamento o non possono attendere i tempi del sistema sanitario nazionale, ad accedere a prestazioni sanitarie gratuite. 

È ospitata nella sede dell’associazione di promozione sociale Argoo, in corso del Popolo 26. I referenti sono Amelia Milardi, presidente di Argoo, e Matteo Lamperini, promotore mutualistico e consulente assicurativo per la Polizza unica del volontariato.

Grazie alle donazioni di privati cittadini e aziende, la fondazione Basis garantirà anche a Terni alle persone in difficoltà l’accesso gratuito a visite mediche specialistiche e prestazioni sanitarie. L’incontro tra domanda e offerta avviene in modo semplice e trasparente su una piattaforma web. Destinatari dell’iniziativa i pazienti che hanno l’esenzione totale per motivi di reddito o si trovano nella prima fascia R1 (fino a 36.151,98 euro) che possono chiedere la propria prestazione medica sulla piattaforma https://www.bancadellevisite.it/.

“Abbiamo iniziato a coinvolgere, attraverso l’Ordine dei medici di Terni, i professionisti locali che vogliono mettere a disposizione, gratuitamente o a tariffa agevolata, le proprie prestazioni, che saranno retribuite dalla banca delle visite”, spiegano Amelia Milardi e Matteo Lamperini.

“Banca delle visite” si impegna a trovare lo specialista tra quelli che hanno dato la propria disponibilità, che può decidere se applicare uno sconto rispetto alla normale tariffa o se destinare un “cash back” per sostenere il progetto Banca delle visite.

Quello della Banca delle visite è un circuito virtuoso riservato a chi ha bisogno che a livello nazionale, in un anno e mezzo di attività ha permesso di effettuare 1.500 visite.

Per informazioni sull’iniziativa e sulla procedura per richiedere una visita si possono contattare i numeri 393.1018580 e 392.6805138.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Concorsopoli, dimissioni Marini: dibattito a Palazzo Cesaroni. Voto: le ipotesi

  • Cronaca

    Curia, massoneria e sindacati: la “concorsopoli” non si fermi alle colpe della politica

  • Cronaca

    Concorsopoli, scena muta davanti al giudice. Domani tocca a Barberini e Bocci

  • Economia

    Fucine Umbre investe e rilancia: nuovo capannone industriale, possibili nuove assunzioni

I più letti della settimana

  • Superstrada Terni-Rieti, incidente mortale in galleria

  • Umbria, terremoto nella sanità: “decapitato” il Pd regionale

  • Furto fuori dalla discoteca, brutta serata per cinque giovani ternane

  • Panico in via Alfonsine, auto contromano sul cavalcavia di Cospea

  • Una parrucchiera ternana al 'Salone delle meraviglie' su Real Time

  • Scossa di terremoto in provincia di Perugia, avvertita anche a Terni

Torna su
TerniToday è in caricamento