Canottaggio, Matteo Mulas straordinaria medaglia d'oro nel quattro di coppia pesi leggeri

Il portacolori del Circolo Lavoratori Terni campione d'Europa di specialità

Canottaggio Matteo Mulas

È un momento davvero d’oro per lo sport ternano a tutte le latitudini. Dopo aver celebrato Alessio Foconi, splendida la sua doppietta ai campionati del mondo a Wuxi2018, la città dell’acciaio applaude Matteo Mulas. Il portacolori del Circolo Lavoratori Terni si laurea campione europeo di specialità, a Glasgow, nel quattro di coppia senior maschile. Al suo fianco altri tre protagonisti; si tratta di Catello Amarante, Paolo Di Girolamo ed Andrea Micheletti

Gli europei “multi-sport”

L’edizione numero 34 è già nella storia: si tratta infatti del primo evento “multi-sport” con ben sette discipline in programma tra la Scozia e la Germania (Berlino ndr). Nello specifico sport acquatici: canottaggio, ciclismo, golf, Ginnastica, e triathlon a Glasgow, e l'atletica a Berlino. Sulle acque scozzesi la finalissima dove Italia, Repubblica Ceca, Olanda, Russia, Ungheria e Norvegia sono pronte alla bagarre. Allo start è subito duello tra azzurri ed orange con la Repubblica Ceca pronta ad inserirsi. Sempre in testa, concentrati e soprattutto affiatati: il quattro di coppia dell’Italia appare davvero incontenibile. Ai 1500 metri la distanza è ormai evidente prima di un rush finale senza storia. Il tempo conclusivo di 6.01.01 è nettamente inferiore rispetto a tutti gli avversari. Medaglia d’oro strameritata e condivisa tra tutti e quattro i 'moschettieri' dell’imbarcazione: otto i secondi di distacco dalla Repubblica Ceca, oltre nove dall’Olanda

La classifica finale

1. Italia (Catello Amarante-Marina Militare, Paolo Di Girolamo-Carabinieri, Andrea Micheletti-Fiamme Oro, Matteo Mulas-CL Terni) 6.01.01, 2. Repubblica Ceca (Jiri Kopac, Jan Vetesnik, Milan Viktoria, Jan Cincibuch) 6.09.13, 3. Olanda (Jorke Kooijenga, Koen Van Brussel, Bart Lukkes, Ward Van Zeijl) 6.10.54, 4. Russia (Alexandr Tufanyuk, Maksim Telitcyn, Nikita Bolozin, Alexandr Bogdashin) 6.10.93, 5. Ungheria (Peter Csiszar, Balazs Fiala, Bence Tamas, David Forrai) 6.11.16, 6. Norvegia (Didrik Wue-Soltverdt, Askar Soedal, Jens Holm, Lars Benske) 6.13.44

Stefano Lupi delegato provinciale del CONI 

"Dietro la medaglia d'oro di Matteo Mulas ci sono sacrifici e duri allenamenti. Il titolo di campione d'Europa premio la serietà dell'atleta ternano. La comunità sportiva ternana ed umbra esulta con giusto orgoglio per questo importante successo nel canottaggio. Un grazie a Matteo per come rappresenta Terni nelle competizioni sportive. Il suo esempio è da stimolo per tutti i nostri giovani"

Potrebbe interessarti

  • Laghi in Umbria, per un bagno rinfrescante o una passeggiata nella natura

  • Memoria olfattiva, come gli odori riportano alla luce i ricordi

I più letti della settimana

  • Turista ternano muore sulla spiaggia di San Benedetto del Tronto

  • Incidente stradale all'incrocio maledetto, le foto dello schianto. Tra i coinvolti una famiglia con due bambini

  • Incidente stradale, l'incrocio maledetto colpisce ancora: schianto tra due auto

  • Venti assunzioni a tempo indeterminato, arriva il ‘concorsone’

  • Ermes Maiolica colpisce ancora: “bucata” la pagina ufficiale Facebook di Matteo Salvini

  • Doppio incidente stradale nella mattinata odierna: uomo rimane ferito dall'impatto

Torna su
TerniToday è in caricamento