Donne e sport, Elena Proietti: "Ragazze non sentitevi mai da meno, qualsiasi disciplina sportiva vogliate praticare"

L'assessore comunale allo sport sottolinea:"Non abbiamo nulla da dimostrare in più. Anzi, la nostra forza risiede proprio nell'essere donne"

Elena Proietti

Ragazze non sentitevi mai da meno, qualsiasi disciplina sportiva vogliate praticare”. Messaggio forte e chiaro quello lanciato dell’assessore Elena Proietti: lo sport si coniuga al volto femminile e ne esalta tutte le peculiarità. “Le ragazze che praticano sport - sottolinea Proietti - nonostante sia il 2019, devono faticare il doppio. Devono sentirsi dire: nonostante sia una donna sei brava come un uomo. Questa è una frase che è stata detta anche a me e me ne dispiacevo ogni volta. Non abbiamo nulla da dimostrare in più. Anzi, la nostra forza risiede proprio nell’essere donne, nella nostra fermezza e nel rigore applicato anche allo sport”.

L’assessore sottolinea le eccellenze ternane: "A livello femminile a Terni è stata premiata la dottoressa della nazionale italiana di pallavolo dopo il secondo posto ai mondiali, la campionessa di kettlebell. Abbiamo tante eccellenze nella scherma come Emma Guarino e Linda Lucarini. Anche nel pattinaggio a rotelle ci sono campionesse italiane di categoria premiate. Insomma, la rappresentanza c’è e mi auguro che queste ragazze raggiungano gli obiettivi prefissati”.

Dopo otto mesi di assessorato, Elena Proietti sottolinea: “Il bilancio è sicuramente positivo, nonostante le critiche io credo che davvero Terni, tramite lo sport, possa rinascere. Ho visto tanta speranza, tanti sorrisi che ormai vedevo spenti. Lo sport è un enorme veicolo di turismo, nelle ultime settimane gli alberghi sono sempre stati pieni grazie a mototrip, maratona, scherma, karate. Abbiamo una grossa tradizione sportiva da non dimenticare, ma da valorizzare. Dobbiamo aprirci alle manifestazioni internazionali e far conoscere la nostra bella città. Un plauso, ad esempio, per la permanenza della nazionale rumena di canottaggio a Piediluco. Dopo il successo degli europei Paralimpici e dell’ottimo risultato, vorremmo giocarci la carta mondiale. Sul Paralimpico sarebbe mia intenzione che la città si possa specializzare nel settore. Una grande soddisfazione quella di poter accogliere nella casa comunale i tantissimi campioni ternani. A livello personale – aggiunge - non è facile coniugare le intere giornate a lavoro, compresi sabato e domenica, con un bambino di tre anni. Ma mi auguro che un giorno capirà che la sua mamma lo sta facendo per la sua città, il suo futuro, cercando di rendere Terni più accogliente. Mi piace il lavoro che sto facendo: amo lo sport e rapportarmi con le associazioni sportive è per me facile in quanto all’attività sportiva ho dedicato gran parte della mia vita”.

Appuntamenti in arrivo per la città dell’acciaio: ”In primavera Terni si specializzerà sullo sport motoristico, Autogiro, Motogiro, 1000 miglia, Wonder Umbria: insomma due e quattro ruote. Naturalmente saranno presenti anche altre importanti manifestazioni di triathlon, ciclismo, tiro con l’arco, canottaggio. Avremo il Memorial D’Aloja dopo il meeting che ci sarà a breve. Spero di non dimenticare nessuno perché c’è un gran fermento. Naturalmente, su tutte le manifestazioni il Comune interverrà dove e come può. Con tutte le forze necessarie che potrà mettere a disposizione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo su Terni e provincia, allagamenti e disagi: donna al sicuro prima dell'arrivo della piena

  • Chiude locale della movida ternana: “Vi salutiamo con il sorriso”

  • Maltempo a Terni, fiume Nera a rischio esondazione: peggioramento nelle prossime ore

  • Tragedia in un bar della città: muore ragazza ventinovenne

  • Le sardine ‘accolgono’ Matteo Salvini a Terni: da Piazza Tacito il flash mob

  • Pericoli a Terni, la buca più ‘chiacchierata’ della città diventa un simbolo

Torna su
TerniToday è in caricamento