MotoGP, Sepang lascia l’amaro in bocca a Petrux: chiude la gara al nono posto, in bilico la quinta piazza mondiale

In Malesia Marquez si laurea campione mondiale, Ducati sul podio con Dovizioso. Il pilota ternano scommette tutto su Valencia per restare nella top five

Lontano dal podio e in bilico nella classifica mondiale. È un finale di stagione in salita per Danilo Petrucci, il pilota ternano della Ducati che oggi ha chiuso il gran premio di Sepang (Malesia) in nona posizione.

Nel giorno in cui Marc Marquez – secondo in pista dietro a Maverick Viñales – si laurea campione del mondo di MotoGP (in Moto 2 l’alloro è andato al fratello minore Alex, bissando una doppietta che si era già verificata cinque anni fa) #Petrux rischia di vedere sfumare le fatiche di una intera stagione.

Relegato nelle retrovie, ha inseguito per l’intera corsa, restando lontano dalla bagarre per le prime posizioni, dove invece ha battagliato da protagonista il compagno di squadra, Andrea Dovizioso, che chiude il GP sul terzo gradino del podio, davanti a Valentino Rossi.

In classifica generale ora Petrucci è quinto, con 176 punti, quattro di vantaggio rispetto al francese della Yamaha Fabio Quartararo e dieci in più di Valentino Rossi. Sarà una corsa all’ultima curva quella che aspetta il giovane ternano all’ultimo gran premio della stagione, quello in programma a Valencia tra due fine settimana (15-17 novembre) dove si deciderà la top five della MotoGP 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto no-cost, dopo il bluff arrivano le manette: arrestato l’amministratore della Vantage Group

  • Il saluto speciale di Daniela ai suoi clienti: “Vi terrò tutti nel mio cuore”

  • Tragedia della follia: uccide moglie e figlia e poi si suicida

  • Il sindaco Latini chiama a casa dei ternani: “Il comune ha attivato un nuovo servizio”

  • L’acciaio, la città operaia e il trionfo della Lega: il “caso” Terni fa il giro d’Europa

  • Trova a terra un portafoglio con 800 euro e lo restituisce al proprietario, protagonista della buona azione Francesco Ferranti

Torna su
TerniToday è in caricamento