Ternana, il Libero Liberati torna compatto: gli ultimi lavori al campo delle Fere

Sabato i rossoverdi torneranno sul terreno amico sottoposto a nuovi interventi di manutenzione dopo le numerose problematiche emerse

stadio Libero Liberati

Il colpo d’occhio al manto erboso del Libero Liberati ispira fiducia. Gli interventi ai quali è stato ed è tutt’ora sottoposto, sembrano aver portato dei benefici. Ora la parola e la palla passerà ai calciatori della Ternana, impegnati sabato contro la Virtus Verona

La storia è piuttosto notoria. Sono diversi anni che il Liberati non riesce a tornare ai fasti i quali lo avevano visto tra i più belli e invidiati dell’intera penisola. Le prime problematiche erano emerse dalle gare del precampionato. Successivamente si sono avvicendati numerosi interventi, soprattutto in termini di semina e sabbiatura. Piccoli miglioramenti non suffragati nel tempo con conseguenti problematiche emerse durante la stagione. Ora, tranne in alcuni punti dove probabilmente si continuerà a lavorare, il manto erboso appare più compatto, di un colore verde accentuato. Vedremo già da sabato se le migliorie apportare porteranno i frutti sperati. Vi lasciamo con il video girato nel pomeriggio di ieri prima della sfida di Coppa Italia contro la Viterbese   

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Potrebbe interessarti

  • Laghi in Umbria, per un bagno rinfrescante o una passeggiata nella natura

  • Casa nel caos? Niente paura, arrivano i metodi per imparare a tenere tutto a posto

I più letti della settimana

  • Terrore in California, imprenditore ternano fra le pallottole di una sparatoria

  • Terremoto nella notte, l’epicentro fra Acquasparta e Massa Martana

  • Tragico incidente, muore travolto dal proprio trattore

  • La vincitrice del Grande Fratello Martina Nasoni: "Dovrò operarmi nuovamente"

  • Giovani disoccupati, arriva l’assegno di “aiuto alla persona”: 300 euro al mese dalla Regione

  • Uomo trovato morto in un campo, indaga la polizia scientifica

Torna su
TerniToday è in caricamento