Ternana, un'opportunità da cogliere al volo: obiettivo reagire e ripartire per i rossoverdi

La trasferta di Meda arriva nella giornata in cui sono stati ufficializzati i criteri di promozione per la stagione corrente. Cinque società saliranno in B, due di queste mediante Play Off

ternana

Sette sconfitte nelle ultime undici gare di campionato, tre in altrettante partite del nuovo anno. Obiettivo interrompere la crisi cronica di risultati e ripartire per una Ternana impegnata domani al ‘Città di Meda’ contro il Renate. I rossoverdi potranno contare sull’apporto di Russo e Castiglia, entrambi alla prima convocazione, uno di questi come sottolineato da Calori, potrebbe anche debuttare dall’inizio

Ternana, modalità play off da sfruttare come alternativa

La strada è ancora piuttosto lunga da percorrere ed è altrettanto prematuro iniziare ad impostare discorsi di questo genere, che ti stiamo per sottoporre. Tuttavia, per la sola stagione 2018/2019 ed a seguito della decisione del Consiglio federale di riportare la B a venti squadre, il bonus delle cinque promozioni (invece che quattro ndr) dovrebbe essere preso in considerazione immediata. I punti di distacco dal Pordenone ed il trend negativo obbligato a rimodulare, almeno al momento, gli obiettivi stagionali a meno di un’auspicata e subitanea inversione di tendenza.

Il posizionamento risulta determinante

Ciò che immediatamente salta all’occhio, nella lettura del regolamento Play Off valevole per il solo campionato corrente, è l’importanza del posizionamento in graduatoria, al termine della regular season. Basti pensare che la seconda di ogni girone accederà direttamente al secondo turno della poule nazionale da testa di serie. I benefici sono evidenti: disputare solo quattro gare per salire nella cadetteria ed avere il vantaggio di giocare la partita inaugurale in trasferta e soprattutto, in caso di parità, volare in finale.

La griglia play off

Ventotto compagini complessive, posizionate dal secondo al decimo posto di ogni raggruppamento più la vincitrice della Coppa Italia, parteciperanno ai play off. Le modalità sono praticamente identiche agli scorsi con variabile piuttosto importante nella coda. Saliranno infatti le due vincitrici delle ‘vecchie’ semifinali senza ulteriore scontro in finalissima. I primi due turni preliminari sono riservati a scontri tra formazioni dello stesso girone. Dalla 5° alla 10° nel primo, inserimento della 4° nel secondo, a partita secca. Successivamente si entrerà nella fase finale nazionale. Per cercare di farti capire meglio ipotizza una sorta di quarti di finale con cinque incontri di andata e ritorno. Sei squadre vincitrici dello step iniziale, terze classificate nella stagione regolare e vincitrice della Coppa. Dal quadro complessivo scaturiranno cinque compagini, le quali andranno a sfidare le tre arrivate al secondo posto dei rispettivi gironi. Quattro le gare previste, paragonabili a delle semifinali di una singola competizione. Semifinali perché le vincenti si sfideranno, sempre a doppio confronto, e chi la spunterà salirà direttamente in B senza ulteriore incrocio   

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Viabilità, le vie e strade di Terni interessate ai lavori di manutenzione

  • Politica

    Regione, corsa al voto: non solo Tesei. Spunta l’imprenditore e la “soluzione” Caparvi: i nomi del centrodestra

  • Economia

    Scattano i licenziamenti, Pasqua amara per i lavoratori Gls. L’accusa della Cgil: sfruttamento vergognoso

  • Economia

    Una giovane stilista ternana si fa strada nel mondo scintillante della moda

I più letti della settimana

  • Superstrada Terni-Rieti, incidente mortale in galleria

  • Panico in via Alfonsine, auto contromano sul cavalcavia di Cospea

  • Una parrucchiera ternana al 'Salone delle meraviglie' su Real Time

  • Furto fuori dalla discoteca, brutta serata per cinque giovani ternane

  • Scattano i licenziamenti, Pasqua amara per i lavoratori Gls. L’accusa della Cgil: sfruttamento vergognoso

  • Scossa di terremoto in provincia di Perugia, avvertita anche a Terni

Torna su
TerniToday è in caricamento