Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno spettacolo di solidarietà, le majorettes raccolgono fondi per l’ospedale di Terni

L’iniziativa delle New lady Spartanes di Acquasparta: abbiamo pensato di devolvere quello che abbiamo messo da parte da gennaio ad oggi, ma chi vuole può partecipare a questo gesto di condivisione

 

Si moltiplicano i gesti di solidarietà in questa difficilissima emergenza legata all’epidemia di Coronavirus. Tra le tante iniziative, va segnalata anche quella delle majorettes di Acquasparta che, ogni anno, ballando nelle piazze, in Italia e all’estero, raccolgono cifre importanti destinate all’azienda ospedaliera di Terni.

L’emergenza Covid19 ora ha bloccato anche le loro esibizioni e così le New lady Spartanes majorettes odv hanno deciso di avviare una raccolta fondi per l’ospedale con un video che invita tutti a partecipare a questo gesto di solidarietà e condivisione.

“Essendo noi una odv riconosciuta dalla Regione Umbria, ogni anno, grazie al ricavato delle nostre esibizioni - spiega la presidente, Rachele Gubbiotti - effettuiamo una donazione ad enti o privati, solitamente al nostro ospedale di Terni. Quest’anno, non avendo potuto fare molte esibizioni visto lo stato di emergenza che tutta la Nazione sta vivendo, abbiamo pensato di devolvere quello che siamo riuscite a mettere via da gennaio ad oggi e di aprire una raccolta fondi per far sì che, con l’aiuto di chi vorrà partecipare, potremo riuscire a donare una somma più sostanziosa che possa essere di aiuto all'ospedale per fronteggiare questa emergenza sanitaria”.

Da oggi al 20 aprile è possibile donare sul codice IBAN dell’associazione IT 03 O 02008 72511 000105573228. “Alla fine della raccolta fondi faremo un estratto conto in cui registreremo tutte le donazioni, detraibili fiscalmente, e le sommeremo ai mille euro che doneremo noi, dopodiché effettueremo il bonifico della cifra totale all’azienda ospedaliera”, conclude Rachele.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TerniToday è in caricamento