Vertenza Sangemini, il presidio dei lavoratori

Assemblea davanti ai cancelli dell'azienda di acque minerali. Il grido: "Pessina, batti un colpo"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Un'ora di sciopero per ogni turno e un presidio di fronte ai cancelli della Sangemini. Così ricomincia la battaglia dei lavoratori della storica fabbrica di acque minerali contro lo spettro della cassa integrazione ventilato dalla proprietà della Aque minerali italiane, la famiglia Pessina. Le prossime tappe della vertenza: il 19 settembre incontro in COnfindustria a Terni e il 24, ore 14, tavolo in regione con proprietà, istituzioni e sindacati.

Potrebbe Interessarti

  • Ospedale di Terni, atterraggio di emergenza al parcheggio/VIDEO

  • Paura alla Passeggiata, ramo cade nel cuore dei giardini pubblici

  • La contrada del Ghetto vince il Gioco dell'oca, la festa ad Acquasparta

  • Luigi Di Maio a Terni: "L'obiettivo è di tutelare la salute ed il lavoro"

Torna su
TerniToday è in caricamento