VIDEO – Visioninmusica, fra nuove proposte e grandi classici: un cocktail di successi

Il direttore artistico del festival, Silvia Alunni, illustra il programma dei concerti fino al gran finale del 12 aprile

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Prosegue a pieno ritmo e con successo il cartellone dei concerti della quindicesima edizione di Visionimusica sotto la direzione artistica di Silvia Alunni, un traguardo straordinario che viene celebrato quest’anno con sette imperdibili concerti serali, un cartellone che brilla per la qualità di tutte le proposte, risultando perfettamente bilanciato in fatto di novità e tradizione.

C’è il nuovo che avanza, la generazione di artisti che ha conquistato il successo tramite i talent show, di fianco a un cantautore che ha fatto la storia della musica leggera italiana, seguito da eventi chiaramente jazz, finestre internazionali, band d’avanguardia e nuove sonorità.

Dopo il concerto di Anthony Strong, l’“English gentleman” che si ispira al pianismo di Oscar Peterson, Bill Evans, Wynton Kelly e alla vocalità di Frank Sinatra e che ha entusiasmato l’auditorium del Gazzoli, il prossimo appuntamento sarà per il primo marzo con una produzione originale Visioninmusica in collaborazione con l’Ente Concerti di Pesaro: per la prima volta in Italia, Baptiste Herbin sarà accompagnato dal Massimo Morganti Quartet in un concerto che gli amanti del jazz non possono perdere. Si continua con altri eventi fino all’ultimo appuntamento il 12 aprile: protagonista Simona Molinari e il suo “Sbalzi d’amore tour”.

Potrebbe Interessarti

  • Stroncato traffico internazionale di droga, i dettagli dell’indagine “Toner”

  • Disabili, la “sfida” di Cecconi: più risorse per aumentare i servizi

Torna su
TerniToday è in caricamento