Amministrative 2019, sondaggio su Orvieto: centrodestra avanti. Ma con Concina

La rilevazione commissionata dai vertici nazionali del Partito democratico prima dell’ufficializzazione della candidatura di Tardani. Il sindaco uscente Germani è dietro, i dem tentennano

Primavera, tempo di elezioni e di sondaggi. In realtà, l’ultima rilevazione per capire che aria tira ad Orvieto porta la data di qualche settimana fa. È stata commissionata dai vertici nazionali del Partito democratico e, nelle intenzioni, sarebbe dovuta servire a costruire una cornice certa dentro la quale inquadrare la prossima campagna elettorale in vista delle Amministrative del 26 maggio.

Le cose sono andate in maniera diversa rispetto alle aspettative: il sindaco uscente dem, Giuseppe Germani, ha imboccato la strada per tentare il bis nonostante le frizioni che questa scelta ha innescato. Soprattutto, il panorama è cambiato rispetto a quello che il sondaggio chiedeva agli elettori. Già, perché qualche settimana fa non sembrava certo nemmeno il candidato del centrodestra.  E dunque, pur di avere qualche punto di riferimento, agli elettori è stato chiesto di scegliere – ipoteticamente – fra lo stesso Germani e Toni Concina. Ex manager di Telecom Italia e Rcs, sindaco della Rupe dal 2009 al 2014, con ex proprio Roberta Tardani.

Il risultato? Gli orvietani sembra preferiscano Concina. E anche in maniera abbastanza evidente. Tra lui e il sindaco uscente ci sarebbero infatti una decina di punti di distacco. Abbastanza da imporre una riflessione ai dem umbri che, sembra, proprio da Perugia insistano per una scelta diversa rispetto a Germani, soprattutto ora che i numeri sembrerebbero confermare le paure della vigilia del voto.

Un distacco che però non sembra sia servito a far tornare Concina sui suoi passi. Indicato in avvio di campagna elettorale come uno dei papabili candidati, il manager in pensione ha elegantemente declinato l’invito e lasciato spazio a Tardani. Che ha incassato il via libera della Lega e prova ora dunque a coalizzare il centrodestra – in particolare, i “riottosi” di Forza Italia – e a capitalizzare il tesoretto di voti che il sondaggio sembra garantirle.

Nella rilevazione non compare, perché non indicato, Franco Raimondo Barbabella. Anche lui ex sindaco, già esponente del Partito socialista che però ha fatto arrabbiare i suoi per una fuga in avanti che rischia di rubare altri voti al centrosinistra. E di peggiorare i numeri del sondaggio.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento