Amministrative 2019, a Orvieto (per ora) è sfida a tre: Germani, Tardani e Barbabella

Verso il voto di primavera, grandi manovre sulla Rupe. Il Pd pronto a convergere sul sindaco uscente, il centrodestra prova a ricompattarsi. La sfida dei “Nuovi Orizzonti”

Quella di Orvieto, almeno per ora, sembra essere una corsa a tre. Giuseppe Germani, Roberta Tardani e Franco Raimondo Barbabella si contenderanno la fascia tricolore nelle elezioni di primavera. A meno di ulteriori scossoni, dovrebbero essere questi gli schieramenti che si presenteranno alle urne di fine maggio.

Il Partito democratico sembra destinato a convergere sul nome del sindaco uscente. Nelle ultime ore, Germani ha infatti incassato il via libera di tre dei quattro segretari di circolo orvietani (Samuele Tognarini di Sferracavallo, Giorgio Cesari di Ciconia e Lorenzo Cortoni di Orvieto centro): “Va preso a questo punto atto che il candidato a sindaco è Giuseppe Germani per proseguire un’esperienza positiva di buon governo della città che, pur tra limiti e difficoltà, si è caratterizzata per serietà, attenzione e prospettiva. Non tutto, certamente, è stato fatto bene. Non sono stati risolti tutti i problemi come avremmo voluto. Si poteva fare di più? Possibile, ma una cosa è certa: abbiamo visto passione, impegno, tenacia”. Questa la nota, in attesa che l’assemblea comunale dem ponga il sigillo definitivo sul tentativo di bis di Germani.

Strappi e tensioni hanno caratterizzato anche le ultime settimane del centrodestra. La “fuga” di Roberta Tardani, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, ha creato tensioni soprattutto nel partito azzurro, lasciando intuire che il rischio di una corsa frammentata non era poi così inimmaginabile. L’appoggio della Lega, confermato nelle ultime ore dai plenipotenziari umbri del Carroccio, Virginio Caparvi e Barbara Saltamartini, sembra una dichiarazione di pace che potrebbe garantire stabilità al centrodestra. Sempre che tutti siano intenzionati a remare nella stessa direzione.

Terzo “incomodo” sarà l’ex preside Franco Raimondo Barbabella. Ha già indossato la fascia di primo cittadino della Rupa e nelle score ore ha annunciato la sua discesa in campo con un post su Facebook. “Carissimi amici, ecco perché ho deciso di candidarmi a sindaco. Orvieto è di nuovo in una fase difficile della sua storia. Ormai siamo ad un bivio: o si scivola verso una condizione di declino o si reagisce con una strategia adeguata. Per questo mi candido a guidare la città e metto a disposizione la mia esperienza per un progetto di cambiamento. Lo faccio per la seconda volta a distanza di tempo, consapevole delle differenze sia personali che di situazione oggettiva. Ma oggi, come allora, la situazione richiede che ognuno si senta in dovere di mettersi in gioco. C’è un programma serio. Lavoriamo ora per una squadra all’altezza del compito senza pregiudizi o barriere ideologiche. Uniamo le forze per cambiare verso! ORVIETO verso NUOVI ORIZZONTI”.

Che la campagna elettorale abbia inizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento